Conto alla rovescia a Milano: sta per aprire la Casa degli Artisti

4 gennaio 2020

Casa degli Artisti, Corso Garibaldi 89A, Milano. Photo Filippo Ceredi

Grazie alla sinergia tra l’amministrazione comunale e alcune realtà territoriali, la Casa degli Artisti di Milano torna a nuova vita il prossimo 1° febbraio. E lo fa con una grande festa di musica e performance aperta a tutta la cittadinanza che potrà, così, riappropriarsi di questo pezzo di storia della città dopo oltre 110 anni dalla sua fondazione.

LA STORIA DELLA CASA DEGLI ARTISTI

Era, infatti, il 1909 quando i Fratelli Bogani, mecenati lungimiranti, decisero di aprire questo immobile, all’angolo tra Corso Garibaldi e Via Tommaso da Cazzaniga, per ospitare studi e atelier destinati agli artisti. Ora, i 1250 metri quadrati di superficie complessiva tornati a nuova vita, che comprendono 450 metri quadrati di spazi esterni, accoglieranno un’ampia zona espositiva, un’area dedicata alla ristorazione, un’altra al book & design shop e, ovviamente, gli undici atelier modulabili per gli artisti in residenza, cuore pulsante della casa, selezionati in due modalità: su invito e tramite open call.

A tenere le redini della programmazione e delle attività della Casa degli Artisti saranno le cinque realtà che si sono aggiudicate il bando ‒ ZONA K, That’s Contemporary, Atelier Spazio XPO’, NIC Nuove Imprese Culturali e Centro Itard Lombardia ‒ e che hanno dato vita a una Associazione Temporanea di Scopo, un gruppo di lavoro composto da undici membri, fra artisti, architetti, organizzatori culturali, galleristi e cittadini.

[Immagine in apertura: Casa degli Artisti, Corso Garibaldi 89A, Milano. Photo Filippo Ceredi]