Addio a John Baldessari, maestro dell’arte concettuale

5 gennaio 2020

John Baldessari, via Artribune

Sta rimbalzando sul web la notizia della scomparsa di John Baldessari (nell’immagine in apertura, via Artribune), morto all’età di 88 anni. Emblema dell’arte concettuale, Baldessari ha lasciato un segno forte e deciso nell’arte recente, mescolando fotografia e parole per dare vita a opere dal forte valore visivo e concettuale, appunto.

LA STORIA DI JOHN BALDESSARI

Originario della California, Baldessari fu anche insegnante presso il California Institute of the Arts e la University of California, diventando un vero e proprio mentore per intere generazioni di artisti ‒ da Mike Kelley a David Salle fino a Matt Mullican ‒, grazie all’innata attitudine a interrogarsi sui meccanismi stessi dell’arte.

Protagonista di numerose mostre da una parte all’altra del globo, Baldessari fu insignito del Leone d’Oro alla carriera alla Biennale di Venezia del 2009 e risale allo stesso anno la mostra itinerante inaugurata in suo onore alla Tate Modern di Londra e intitolata Pure Beauty.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close