A spasso tra le architetture dell’antica Roma

6 gennaio 2020

Anfiteatro Flavio, Colosseo (Roma). Civis Civitas Civilitas, Mercati di Traiano, Roma 2019, Via Artribune

I fasti della Roma imperiale “rivivono” nel progetto Civis Civitas Civilitas, una mostra pensata per offrire al pubblico una ricognizione sul modello dell’Urbe, attraverso sculture di edifici simbolo della città antica esposti nelle sale del Museo dei Fori Imperiali, nei Mercati di Traiano.

A caratterizzare l’evento una vasta selezione di plastici e modellini, gran parte dei quali realizzati sul finire degli anni Trenta da Italo Gismondi e provenienti dal Museo della Civiltà Romana. Ognuno di essi rappresenta monumenti ed edifici, con particolare attenzione agli spazi condivisi, vero fulcro della civiltà imperiale.

LE FASI DEL PROGETTO

Diviso in sette macrotemi, il percorso espositivo risalta tanto per l’afflato scientifico, quanto per quello documentaristico, mettendo in luce le varie tipologie monumentali e il loro stato conservativo al momento della realizzazione delle opere. Testi antichi e un apparato informativo approfondiscono inoltre le varie sezioni dell’itinerario, accompagnando il pubblico tra le architetture e all’interno dello spirito civico della città.

Curata da Claudio Parisi Presicce e Claudia Cecamore, la mostra prevede più fasi: la prima, già inaugurata, raccoglie cinquantotto plastici e sei calchi di sculture. Le altre verranno invece inaugurate nel corso del 2020, approfondendo di volta in volta uno specifico aspetto del progetto – fino al 6 settembre, giorno di chiusura della rassegna.

[Immagine in apertura: Anfiteatro Flavio, Colosseo (Roma). Civis Civitas Civilitas, Mercati di Traiano, Roma 2019, Via Artribune]