A Pesaro, un teatro acustico per ascoltare la natura

6 gennaio 2020

Sonosfera, Pesaro, photo Alessandro d’Emilia

Manca ormai pochissimo all’inaugurazione della Sonosfera®, il primo teatro eco-acustico mobile, pronto a fare il suo debutto questo pomeriggio a Pesaro, a partire dalle 16 (nell’immagine in apertura, photo Alessandro d’Emilia).

Progettato da David Monacchi, docente di Elettroacustica presso il Conservatorio Rossini pesarese, il progetto consiste in una cavea circolare simile a un anfiteatro. È qui che gli spettatori avranno la possibilità di sedersi – per un totale di sessanta postazioni –, ascoltando al buio le registrazioni sonore degli ecosistemi naturali.

LA STRUTTURA

Collocata negli spazi di Palazzo Mosca, sede dei Musei Civici, la struttura – alta sei metri e larga dieci – comprende quarantacinque altoparlanti, posizionati sull’intera superficie intorno al pubblico, capaci di creare un campo sonoro tridimensionale molto prossimo alla realtà.

Suoni e rumori di foreste equatoriali, “sinfonie” naturali, ma anche esecuzioni orchestrali rossiniane saranno riprodotte in un ambiente acusticamente perfetto, trasportando i presenti in un’esperienza sensoriale di forte impatto, grazie anche alla proiezione di contenuti audiovisivi. Parte del patrimonio del Museo Nazionale Rossini, la Sonosfera® resterà collocata nelle città marchigiana in maniera semi-permanente: potrà infatti viaggiare per il mondo, toccando musei e istituzioni internazionali.