Lo spettacolo di Giorgina Pi al Teatro India di Roma, tra rabbia generazionale e poesia

12 gennaio 2020

Wasted foto di Simone Cecchetti

Dopo avervi anticipato il fitto calendario di eventi in arrivo nelle varie sedi del Teatro di Roma, eccoci ora entrare nel vivo della scena con Wasted (nell’immagine in apertura, photo Simone Cecchetti), il prossimo spettacolo in programma dal 14 al 26 gennaio sul palco del Teatro India della Capitale. Un’opera in cui racconto sociopolitico, musica e narrazione letteraria si incontrano per dar voce ai sentimenti di una generazione disillusa e perennemente in cerca di sé stessa.

WASTED

Protagonisti della storia sono tre ragazzi. Interpretati da Sylvia De Fanti, Xhulio Petushi e Gabriele Portoghese, i personaggi, figli della working class inglese, divagano nei ricordi tentando un bilancio della loro vita. Una riflessione, tuttavia, in cui nulla pare salvarsi, e la storia vissuta fino a oggi sembra solo una disperata corsa verso qualcosa di indefinito e irraggiungibile.

A portare in scena l’opera è la regista Giorgina Pi, che, dopo aver lavorato in passato con Caryl Churchill, continua la sua ricerca sulle figure femminili più rivoluzionare della letteratura inglese contemporanea. A ispirare lo spettacolo sono infatti la musica e le parole dell’artista londinese Kate Tempest, nuova icona generazionale che, attraverso un mashup esplosivo di musica rap, politica e poesia, sta dando nuova voce alle contestazioni giovanili nel Regno Unito.