L’arte contemporanea nel deserto dell’Arabia Saudita

9 febbraio 2020

Prima mostra "site-sensitive"organizzata in Arabia Saudita, Desert X AlUla è in corso in un'area di grande interesse naturalistico a circa un'ora di volo dalla città di Gedda. Organizzata da Desert X, in collaborazione con la Royal Commission of AlUla (RCU), curata da Raceme Farsi e Aya Alireza con Neville Wakefield, direttore artistico della kermesse Desert X fondata nel 2015, l'esposizione riunisce le voci di 14 tra artisti e collettivi internazionali. Ciascun partecipante è stato chiamato a misurarsi con la dimensione affascinante, lunare e complessa del deserto. Installate anche a ridosso delle spettacolari formazioni rocciose, tipiche di questa zona dell'Arabia, le installazioni intendono attivare un dialogo interculturale tra gli artisti del Paese ospite e della sua regione di riferimento, coinvolgendo anche autori provenienti dall'Europa e dall'America. La pluralità di forme e materiali, i molteplici orizzonti concettuali e la natura del luogo rendono la mostra un evento di notevole impatto visivo.



Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close