Il film inedito di Ettore Scola trasformato in un fumetto

28 febbraio 2020

Un Drago a forma di Nuvola, NPE Edizioni, dettaglio della copertina

Quando si parla di Ettore Scola e Ivo Milazzo le presentazioni non sono certo necessarie. Cineasta di successo il primo, fumettista e pittore il secondo, la coppia di artisti è attualmente in libreria con Un Drago a forma di Nuvola (nell’immagine in apertura un dettaglio della copertina): un graphic novel di finzione, frutto dell’inedita collaborazione tra questi due maestri della narrazione.

Portato sugli scaffali da NPE Edizioni, il volume racconta la storia di Pierre, un amichevole libraio che spende le sue giornate nel suo negozio lungo a Senna, dedicando ogni premura ai suoi adorati libri e alla figlia Albertine, rimasta paralizzata in un incidente all’età di tre anni. L’esistenza tranquilla e solitaria dell’uomo viene tuttavia interrotta un giorno da Yolanda, giovane cliente caotica e sbadata, che entra nella vita dell’uomo sconvolgendo quell’anonima routine che per difesa si era costruito.

UN FILM DISEGNATO

Nato da un’idea di Scola per un film che non venne mai realizzato, il libro scorre con incantevole leggerezza, godendo dell’esperienza sia del regista di C’eravamo tanto amati che di Milazzo, maestro agli acquerelli. L’intreccio di sentimenti, il peso dei silenzi (soprattutto quelli della giovane figlia muta) e l’intimità dei tre protagonisti vengono delineati con innegabile maestria, accompagnando il lettore all’interno di una storia evidentemente pensata per il cinema, e non per questo meno godibile su carta.