Jodie Foster dirigerà un film ispirato al furto della Gioconda

15 febbraio 2020

La Gioconda di Leonardo da Vinci viene esposta al Louvre

Conoscete la storia del furto della Gioconda, avvenuto il 21 agosto del 1911 a opera dell’intrepido imbianchino di origini italiane Vincenzo Peruggia? La notizia, allora, sconvolse l’opinione pubblica, rimanendo una delle “ladronerie” più ricordate della storia. A tornare su quel singolare evento sarà presto Jodie Foster, pronta a vestire i panni da regista per un nuovo film, basato proprio sulle vicende legate a quell’avvenimento.

I “rumor” riguardo alla pellicola sono ancora pochi, e non è stata ancora confermata la data di uscita del film. Quel che è certo, è che l’opera – ispirata al romanzo The Day They Stole the Mona Lisa, scritto da Seymour Reit nel 1989 – sarà prodotta dalla Los Angeles Media. La sceneggiatura sarà invece affidata a Bill Wheeler, con una scrittura iniziale realizzata da Joaquín Phoenix – l’attore fresco di vittoria del premio Oscar per la sua interpretazione in Joker.

LA STORIA DEL FURTO

Come detto, a ispirare il lungometraggio sarà lo storico trafugamento della Monna Lisa, e ripercorrerà le vicende legate a quel fatidico giorno d’estate, quando l’operaio Vincenzo Peruggia – entrato tra le fila dei manovali del Louvre – si avvicinò al quadro di Leonardo, staccandolo dalla parete e uscendo dal museo con il capolavoro sotto il cappotto, in totale disinvoltura.

Il dipinto fu conservato per i successivi due anni nell’abitazione parigina dell’uomo. Al momento dell’arresto (avvenuto quando il ladro offrì la preziosa opera a un mercante d’arte toscano), il furto venne giustificato con motivazioni patriottiche: l’obiettivo del ladro-imbianchino era infatti quello di restituire all’Italia uno dei suoi tesori più preziosi saccheggiati da Napoleone.

Conservato ancora oggi al Louvre, il capolavoro vinciano è attualmente parte della grande rassegna dedicata ai cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci. Tra le iniziative in omaggio al quadro, lo spettacolare progetto in realtà virtuale e una serie di visite notturne, per ammirare il dipinto più famoso al mondo dal tramonto all’alba.

[Immagine in apertura: An employee of the Louvre museum in Paris, France hangs the famous “Mona Lisa” painting, by Leonardo da Vinci, (1452-1519), 6 October 1947, during the re-opening of the Grand Gallery of the Louvre, which had been closed for two years following the end of World War II. AFP/Getty Images]