Io sono Michel Petrucciani. Il fumetto sulla vita del grande pianista

25 febbraio 2020

Io sono Michel Petrucciani, Edizioni Curci, dettaglio della copertina

Un libro illustrato su Michel Petrucciani? All’inizio ero perplesso ma poi ho riflettuto e ho pensato che fosse giusto, nonché necessario. Michel non è stato solo il grande pianista che tutti conosciamo ma un uomo, come pochi, che ha accompagnato perfettamente la sua arte con la sua vita”. Comincia con queste parole il contributo del jazzista Paolo Fresu a Io sono Michel Petrucciani, il nuovo graphic novel da poco in libreria per Edizioni Curci (nell’immagine in apertura un dettaglio della copertina), pensato in omaggio alla vita e alla carriera del grande musicista e compositore francese.

UNA BIOGRAFIA A FUMETTI

Realizzato da Marilena Pasini (ai disegni) e Vanni Masala (alla sceneggiatura), il volume ripercorre nelle sue 130 pagine le imprese artistiche del “pianista dalle ossa di cristallo”, come veniva chiamato a causa della sua malattia genetica. Dal debutto a soli tredici anni all’incontro fortunato con il trombettista Clark Terry, che gli aprirà le porte del successo; e poi ancora gli album con la storica Blue Note Records (Petrucciani sarà il primo artista jazz non americano a firmare per la casa discografica) e i concerti sui palcoscenici più importanti al mondo.

Ma soprattutto, a essere nascoste tra le pagine di questo fumetto, sono la traboccante passione e l’energia di un uomo vorace di vita, nonostante le difficoltà fisiche che non ne scalfirono tuttavia il sorriso e la caparbietà. “La mia vita non è stata breve. Ho solo vissuto più velocemente degli altri”, dirà l’artista prima di morire. A vent’anni di distanza dalla sua scomparsa, questo libro sembra un modo più che valido per conoscerne le imprese e omaggiarne la memoria.