A Parigi un viaggio virtuale nell’arte di Monet, Renoir e Chagall

22 febbraio 2020

Monet, Renoir, and Chagall: Journeys Around the Mediterranean Photo: © Dominique Chauvet © Culturespaces/Nuit de Chine

L’Atelier des Lumières di Parigi continua a sorprendere chiunque decida di avventurarsi tra le sale di questo nuovo museo, il primo interamente dedicato all’arte digitale. Dopo aver celebrato i mondi dorati dei dipinti di Klimt e la vivacità dei colori di Van Gogh, il centro artistico si prepara ad aprire i battenti del suo prossimo progetto: un “viaggio” immersivo all’interno delle principali correnti artistiche del primo Novecento.

Monet, Renoir, and Chagall: Journeys Around the Mediterranean – questo il titolo della rassegna, aperta dal 28 febbraio al 3 gennaio 2021 – si presenta come un’inedita esperienza sensoriale. Accolti da luci, colori e musiche, i visitatori saranno posti a confronto con i più grandi protagonisti dello scorso secolo, ammirandone le opere proiettate su larga scala.

Al centro del progetto, come espresso sin dal titolo, il Mar Mediterraneo e le coste della Francia meridionale, indicati come luoghi di nascita di alcuni tra i principali movimenti dell’arte moderna. A partire dalla fine dell’Ottocento, infatti, molti artisti decisero di abbandonare Parigi, attratti dalla luce e dal colore delle terre del sud francese: luoghi come Collioure e Saint-Tropez divennero mete imprescindibili per diversi pittori dell’epoca, desiderosi di confrontarsi con i paesaggi evocativi delle sponde marine.

TRA LUCI, COLORI E MUSICA

Grazie all’impiego di 140 videoproiettori, gli oltre tremila metri quadrati dello spazio espositivo accoglieranno i capolavori (in versione digitale) di quegli artisti che, più di tutti, vennero abbagliati dalle atmosfere mediterranee, riflettendole all’interno della loro produzione: dai dipinti impressionisti di Monet e Pissarro al Puntinismo di Signac; dal Fauvismo di Derain alla vitalità di Chagall e Matisse.

Le opere presentate saranno in totale circa cinquecento, conservate nelle collezioni più prestigiose al mondo. Stagliate sulle pareti, sul pavimento e sino al soffitto dell’Atelier, capolavori come le Ninfee di Monet o il Ballo al moulin de la Galette di Renoir saranno inoltre impreziositi dai sottofondi musicali creati da Gianfranco Iannuzzi, Massimiliano Siccardi e Renato Gatto, accompagnando il pubblico in una vera e propria “crociera” tra i luoghi più magici del sud francese.

[Immagine in apertura: Monet, Renoir, and Chagall: Journeys Around the Mediterranean. Photo: © Dominique Chauvet © Culturespaces/Nuit de Chine]