Presto a Roma la grande mostra sui Marmi della Collezione Torlonia

14 febbraio 2020

Rilievo con scena di porto. Marmo greco, m. 1,22x0,75 Inv. 430. Collezione Torlonia, © Fondazione Torlonia. Photo Lorenzo De Mas

Annunciata come uno degli appuntamenti artistici più attesi dell’anno, la mostra I Marmi di Torlonia. Collezionare Capolavori si prepara ad aprire i battenti: un’occasione unica per conoscere da vicino la collezione privata di sculture antiche più prestigiosa al mondo. A ospitare la rassegna sarà la nuova sede dei Musei Capitolini a Villa Caffarelli Roma, a partire dal 4 aprile prossimo.

In un allestimento progettato dallo studio David Chipperfield Architects di Milano, gli oltre novanta marmi in mostra sono stati selezionati da una rosa di circa seicentoventi pezzi di assoluto rilievo. “La scelta delle opere”, ha dichiarato, come riportato da Artribune, Salvatore Settis, curatore del progetto insieme a Carlo Gasparri, “è stata guidata da due principi: la qualità stilistica e il restauro delle opere. Ci sono dei restauri secenteschi, uno dei quali forse di Bernini, che ovviamente hanno avuto il loro peso. Poi la capacità delle opere di raccontare, insieme alla storia della Collezione Torlonia, anche la storia del collezionismo”.

UN PERCORSO A RITROSO

Suddivisa in cinque sezioni, la rassegna si articolerà secondo un percorso cronologico, a partire dalla fondazione del Museo Torlonia – creato dal principe Alessandro Torlonia nel 1875, e rimasto aperto fino alla metà del Novecento. A seguire, una serie di rinvenimenti settecenteschi e ottocenteschi – con l’esposizione di sculture provenienti dagli archivi della storica famiglia romana e dalla collezione dello scultore e restauratore Bartolomeo Cavaceppi. A chiudere il percorso sarà una raccolta di marmi del Seicento di Vincenzo Giustiniani e una inedita selezione di reperti archeologici datati al Quattro e Cinquecento.

Le opere – tutte appositamente restaurate – saranno visibili al pubblico fino al 10 gennaio 2021. Al termine del progetto capitolino, i marmi inizieranno un tour internazionale, con l’obiettivo di promuovere il prestigio della collezione anche oltre i confini italiani. Al rientro in Italia, verranno collocate all’interno della nuova sede permanente del Museo Torlonia, a Roma.

[Immagine in apertura: Rilievo con scena di porto. Marmo greco, m. 1,22×0,75 Inv. 430. Collezione Torlonia, © Fondazione Torlonia. Photo Lorenzo De Masi]