Non solo Gaudì: viaggiare (online) fra oltre 1600 architetture catalane

18 marzo 2020

Sagrada Familia Enters Final Construction Phase

Dalla Fàbrica Vapor Bonaplata di Barcellona, risalente agli anni Trenta dell’Ottocento e passata alla storia come il primo stabilimento industriale della Catalogna, al rifacimento della facciata della sede del Col·legi d’Arquitectes de Catalunya (COAC), ultimato nel 2018 nella medesima città: ripercorre oltre 180 anni di progettazione la nuova piattaforma online interamente dedicata all’architettura catalana.

Resa disponibile sul web da qualche giorno, è il risultato di un progetto ideato e curato proprio da COAC, che ha scelto di proseguire la propria azione a supporto dell’architettura locale “inaugurando” uno spazio virtuale. L’obiettivo? Favorire la piena conoscenza dell’identità architettonica di questo territorio, particolarmente attento e fertile da questo punto di vista. Sebbene la maggior parte dei contenuti sia attualmente disponibile in catalano, nel corso dell’anno saranno introdotte le traduzioni in spagnolo e in inglese, in modo da raggiungere ulteriori utenti. Il sito, infatti, punta a divenire un punto di riferimento non solo per gli addetti del settore e si propone anche come “strumento” da consultare prima o durante una visita turistica.

1681 OPERE E 1115 ARCHITETTI INSIEME

Con una copertura temporale estesa dal 1832 al 2020, la piattaforma permette di accedere liberamente a testi e documenti, sia fotografici sia grafici, relativi a 1681 opere di architettura, per un totale di 1115 architetti coinvolti. L’inserimento di strumenti aggiuntivi, tra cui una mappa interattiva, facilita l’individuazione geografica di un determinato edificio, consentendo nello stesso tempo di visualizzare altri esempi interessanti, collocati nelle zone adiacenti.

In presenza di architetture storiche, oggetto nel corso dei decenni di interventi di ristrutturazione, recupero o ampliamento, il sito fornisce una cronologia di immediata comprensione. Cliccando sul periodo storico di interesse, in pochi secondi si accede a informazioni relative a quanto avvenuto in quella specifica fase, anch’esse accompagnate da documentazione fotografica.  Tra le opzioni di ricerca, non manca quella per autore. Selezionando, ad esempio, Antoni Gaudí, ci si può immergere nell’eclettica produzione di una delle figure più note a livello internazionale dell’architettura catalana. Viaggiando, per il momento solo online, dal Parc Güell alla Sagrada Família; da Casa Vicens a Casa Batlló.

[Immagine in apertura: BARCELONA, SPAIN – OCTOBER 26: Employees work on the Birth’s Facade of ‘La Sagrada Familia’ on October 26, 2015 in Barcelona, Spain. Photo by David Ramos/Getty Images]