Addio a Genesis Breyer P-Orridge, icona della sperimentazione musicale

15 marzo 2020

Throbbing Gristle, Genesis P-Orridge. Photo by Seth Tisue, 28 aprile 2009, via Flickr (CC BY-SA 2.0), no changes were made

Ha combattuto fino all’ultimo contro la malattia e contro stereotipi e pregiudizi Genesis Breyer P-Orridge, all’anagrafe Neil Andrew Megson, simbolo di un approccio sperimentale alla musica e di una ferrea determinazione nello svincolare la propria identità di genere da qualsiasi etichetta. La sua scomparsa, all’età di settant’anni, risale a poche ore fa.

Da Manchester, città di origine, alla conquista del successo, il percorso è stato denso: reduce dall’esperienza con il collettivo artistico COUM Transmissions, Genesis Breyer P-Orridge diede vita ai Throbbing Gristle, scrivendo uno dei capitoli chiave del genere industrial, e poi agli Psychic TV, mescolando sonorità psichedeliche ed elettroniche.

MUSICA E PERFORMANCE

L’aspetto performativo ha sempre accompagnato la poetica dell’artista, che ha fatto del proprio corpo uno strumento per veicolare una profonda riflessione sull’identità di genere. Il concetto di pandroginia fu infatti il motore del progetto che ha visto Genesis Breyer P-Orridge sottoporsi a una serie di interventi di chirurgia estetica per “fondersi” in un unico individuo con la moglie Jacqueline Breyer.

[Immagine in apertura: Throbbing Gristle, Genesis P-Orridge. Photo by Seth Tisue, 28 aprile 2009, via Flickr (CC BY-SA 2.0), no changes were made]

 


TAG >