Addio a Lucia Bosé, attrice indimenticabile

23 marzo 2020


Un grave lutto si è abbattuto sul mondo del cinema. La notizia della scomparsa di Lucia Bosé, attrice e madre del celebre musicista Miguel, sta rimbalzando sui principali organi di stampa internazionali, suscitando amarezza e cordoglio. Volto del cinema del Novecento, l’artista si è spenta in Spagna all’età di 89 anni. A darne l’annuncio è stato proprio il figlio Miguel con un messaggio divulgato via Twitter.

Nata a Milano nel 1931, Lucia Bosé ‒ all’anagrafe Borloni ‒ conquistò, nel 1947, la fascia di Miss Italia, sbaragliando la concorrenza di Gina Lollobrigida. Notata da Luchino Visconti, fece il suo debutto nel mondo del cinema dopo pochi anni, diretta da registi destinati a passare alla Storia come Giuseppe De Santis e Michelangelo Antonioni. Nel decennio successivo l’attrice proseguì la sua scalata al successo, comparendo nelle pellicole dirette, fra gli altri, da Luciano Emmer, Mario Soldati e Luis Buñuel.

 I FILM

Dopo la turbolenta relazione con il torero Luis Miguel Dominguín, sfociata in un matrimonio e poi in un divorzio, Lucia Bosé fece ritorno sulle scene, recitando nel Satyricon di Federico Fellini e nel film Sotto il segno dello scorpione dei fratelli Taviani. Furono numerose le amicizie strette dall’attrice nel mondo delle arti, basti pensare a quella con Pablo Picasso, mentre nel 2000 la Bosé realizzò uno dei suoi sogni più grandi, inaugurando in Spagna il primo museo al mondo dedicato agli angeli, che riunisce numerose opere di artisti contemporanei.