Dopo l’emergenza Hong Kong punta sull’arte del tessuto

26 marzo 2020

Kawita Vatanajyankur, Knit, 2020 (video still). Photo courtesy CHAT (Centre for Heritage, Arts and Textile), Hong Kong

Con la recente apertura di Unconstrained Textiles: Stitching Methods, Crossing Ideas, avvenuta lo scorso 21 marzo, è ripresa l’attività espositiva del Centre for Heritage, Arts and Textile di Hong Kong. Posticipata di circa un mese, rispetto alla data di inaugurazione inizialmente prevista, la rassegna riunisce le voci di sette artisti contemporanei che nelle rispettive pratiche operano con materie e tecniche tessili puntando sulla sperimentazione e sull’innovazione.

Le opere di Bi Rongrong, Kato Izumi, Byron Kim, Ham Kyungah, David Medalla, Kawita Vatanajyankur e Samson Young, quest’ultimo di base proprio a Hong Kong, delineano un panorama ad ampio raggio delle traiettorie che attraversano la textile art su scala globale, offrendo ai visitatori un modo alternativo di conoscere l’universo tessile e le sue potenzialità.

TUTTA LA SPERIMENTAZIONE DELLA TEXTILE ART

Promossa in concomitanza del primo anniversario di CHAT, istituzione che attraverso la propria programmazione incoraggia un sostanziale ripensamento nella tradizionale percezione dell’universo tessile, Unconstrained Textiles: Stitching Methods, Crossing Ideas documenta le potenzialità espressive e comunicative di un settore che non è soltanto legato alla produzione. Un esempio significativo sono i ricami presenti nel lavoro di Ham Kyungah, che ipotizzano scenari e modalità di comunicazione tra Corea del Sud e Corea del Nord, affrontando una delle più complesse situazioni sociopolitiche della nostra epoca.

Puntano i riflettori sulla condizione dei lavoratori nelle fabbriche del comparto tessile le opere di Kawita Vatanajyankur, che, insistendo sulla progressiva meccanizzazione del settore, inducono a riflettere sulla cosiddetta “oggettivazione degli operai”. Insiste su una dimensione collaborativa e partecipativa il lavoro di David Medalla, che incoraggia gli utenti a una collaborazione attiva. Unconstrained Textiles: Stitching Methods, Crossing Ideas resterà aperta fino al 14 giugno prossimo.

[Immagine in apertura: Kawita Vatanajyankur, Knit, 2020 (video still). Photo courtesy CHAT (Centre for Heritage, Arts and Textile), Hong Kong]