Inaugurato a New York l’osservatorio esterno più alto dell’emisfero occidentale

13 marzo 2020

Edge - Outdoor sky deck - Courtesy of Related-Oxford

In questi giorni di stasi, di pomeriggi sul divano e passeggiate tra il salotto e la cucina, mentre l’Italia (e il mondo intero) sono in stand by a causa dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19, viaggiare è quanto mai impossibile. Nell’attesa che questa precaria situazione si sblocchi lasciandoci liberi di tornare alle nostre abitudini quotidiane, nulla ci vieta però di “volare”, almeno con la fantasia.

Lo scorso 11 marzo è stato inaugurato a New York Edge, l’osservatorio esterno più alto dell’emisfero occidentale. Situata al centesimo piano dell’Hudson Yards – uno dei grattacieli più rappresentativi della città americana –, questa straordinaria terrazza permette una visuale a 360 gradi sulla Grande Mela, offrendo ai visitatori un panorama senza eguali.

SOSPESI NEL VUOTO

Progettato dallo studio di architettura Kohn Pedersen Fox Associates e dal Rockwell Group (che si è occupato degli interni della struttura), l’osservatorio si estende per circa 700 metri quadrati, una parte dei quali letteralmente sospesi nel vuoto. Una vasta porzione dell’ampia superficie sporge infatti oltre il “busto” del grattacielo, lasciando il pubblico praticamente libero di camminare a circa 340 metri di altezza: un’esperienza da capogiro, resa ancora più spettacolare dalla porzione di pavimento trasparente oltre il quale osservare il traffico di Manhattan.

Tutt’intorno alla piattaforma una serie di pannelli in vetro fanno da “cornice”, permettendo una visuale senza ostacoli fino a un massimo di ottanta miglia in linea d’aria. E se vi sarete annoiati di osservare lo skyline della Grande Mela, niente paura: ristoranti e bar di alta qualità sono presenti sul posto.

[Immagine in apertura: Edge – Outdoor sky deck – Courtesy of Related-Oxford]