Il (video) tributo di Iggy Pop all’amico Lou Reed

4 marzo 2020

David Bowie, Iggy Pop, Lou Reed al Dorchester Hotel di Londra, 1972. Photo by Mick Rock

Non poteva esserci un tributo migliore di quello di Iggy Pop per Lou Reed: il 2 marzo 2020, nel giorno in cui il compianto cantautore scomparso nel 2013 avrebbe compiuto 78 anni, è stato diffuso un video in cui “l’iguana del rock” recita un testo scritto nel 1970 dall’ex leader dei Velvet Underground, con un sottofondo jazz.

UN’AMICIZIA DA RICORDARE

We Are The People – questo il nome del singolo ‒ non è un semplice estratto del nuovo disco Free di Iggy Pop, perché si inquadra in un rapporto di lunga data tra lui e Lou Reed, nel quale si inserisce pure quello con David Bowie, anche lui scomparso troppo presto. Un legame nato negli ambienti newyorchesi degli Anni Sessanta, come la celebre Factory di Andy Warhol, e poi cresciuto in un sodalizio anche professionale che li vide collaborare dal 1971 al 1973.

Bowie, sull’onda del suo enorme successo con l’album Ziggy Stardust, aiuterà gli amici producendo Transformer di Lou Reed (il suo più grande exploit commerciale) e Raw Power di Iggy & The Stooges, un disco fondamentale per lo sviluppo del punk rock. Un movimento che proprio Iggy Pop ricostruisce in 4 puntate nella serie televisiva da lui ideata, Punk, in onda su Sky Arte.

[Immagine in apertura: David Bowie, Iggy Pop, Lou Reed al Dorchester Hotel di Londra, 1972. Photo by Mick Rock]