Ballando in quarantena: la Giornata Internazionale della Danza è sul web

29 aprile 2020

WhyDoWeDance_SkyArtsProductionHub_STILLS_01

È una Giornata Internazionale della Danza inusuale quella che ricorre quest’anno. E non avrebbe potuto essere altrimenti, dato che la pandemia da COVid-19 ha comportato la chiusura degli spazi pubblici dedicati al ballo e alla danza su scala globale: dai teatri ai club; dalle accademie alle sale da liscio. Nonostante tutto, la ricorrenza ‒ istituita nel 1982, nel giorno in cui nacque Jean-Georges Noverre, considerato il “padre” del balletto moderno ‒ non si ferma e si trasferisce sul web. Oggi, 29 aprile, da mattina a sera, si susseguiranno decine di iniziative digitali raccolte dall’International Dance Council dell’UNESCO, che coordina l’evento, sul proprio sito. Vi proponiamo una selezione, tra arte e danza.

A LEZIONE DA ELEONORA ABBAGNATO

Il Teatro dell’Opera di Roma celebra la Giornata Internazionale della Danza con una diretta su YouTube: l’appuntamento è alle ore 11, con la lezione aperta del Corpo di Ballo del teatro tenuta da Eleonora Abbagnato.

I PRIMI BALLERINI DEL TEATRO ALLA SCALA

Alle ore 14, accedendo alla pagina Facebook del Teatro alla Scala,​ i Primi Ballerini dell’istituzione scaligera saranno protagonisti di uno speciale live streaming. Non mancherà Frédéric Olivieri, direttore del Corpo di Ballo scaligero, che commentando la situazione attuale ha dichiarato: “Sono giorni difficili, in cui la nostra quotidianità è cambiata e siamo lontani dal nostro Teatro, dalle nostre sale prove, dalla nostra passione e dal nostro lavoro. Questa iniziativa, che ci vedrà insieme e virtualmente vicini al nostro pubblico, è dunque doppiamente importante, perché ci unisce, nel nome della Danza, e ci fa sentire ancora più vicini e legati alla nostra arte, che non si può e non si deve fermare, anzi  deve avere tutto il sostegno e visibilità possibili, perché la danza è parte della cultura del nostro Paese, è vita e emozione“.

PROSEGUONO LE OPEN CLASS DI ROBERTO BOLLE

Anche nella Giornata Internazionale della Danza si terranno le lezioni YouTube organizzate da Roberto Bolle nell’ambito del progetto digitale Ondance. L’iniziativa sta dando vita a un densissimo palinsesto di open class, relative a discipline diverse e rese possibili grazie al coinvolgimento di maestri attivi in tutto il mondo.

LA DANZA NELL’OPERA DI ANTONIO CANOVA

La danza come ispirazione per generazioni di pittori, scultori e artisti, Antonio Canova incluso. Prende il via da questa riflessione il progetto, di durata settimanale, promosso dal Museo Canova – Museo Gypsotheca Antonio Canova di Possagno. Per l’artista “la danza costituisce un linguaggio, un modo per comunicare, grazie alla sua espressività rituale, solenne, festosa. Sia in pittura che in scultura, Canova si è infatti dedicato allo studio dei movimenti di danzatori e danzatrici, esprimendone tutta la leggerezza e la grazia“, indica una nota del Museo. Nella Giornata Internazionale della Danza è prevista la diretta Canova e la danza con Francesco Leone, coordinatore del Comitato Scientifico del Museo Ebraico di Roma, membro del Comitato Scientifico Ministeriale per l’Edizione Nazionale delle Opere di Antonio Canova e del Comitato di Studio della Fondazione Canova Onlus di Possagno (via Facebook, alle ore 17:30).

BIENNALE DI VENEZIA: ONLINE 20 ANNI DI DANZA

In concomitanza con la Giornata Internazionale della Danza, la Biennale di Venezia ha lanciato doppio progetto speciale. Fino al 5 maggio, sul palcoscenico virtuale della Biennale Channel, alle 14.00, 16.00 e 19.00, si susseguiranno tre appuntamenti quotidiani inclusi nel ciclo 20 anni di Danza alla Biennale di Venezia. Si tratta di un vero e proprio un “racconto per immagini”, nel corso del quale verranno ripercorsi i momenti salienti e gli spettacoli che si sono susseguiti nella’ambito della kermesse lagunare a partire dal 1999. In attesa del 14. Festival di Danza contemporanea, diretto da Marie Chouinard e in programma dal 13 al 25 ottobre 2020, dal 18 maggio sarà possibile “accedere” alla mostra virtuale L’idea del corpo. Merce Cunnigham, Steve Paxton, Julian Beck, Meredith Monk e Simone Forti dall’Archivio della Biennale ‘60/’76.

DALL’INDIA ALLA RUSSIA

Infine due appuntamenti internazionali. Approda sul web la XIX edizione del Festival internazionale di danza di San Pietroburgo Dance Open, che ha pubblicato sul proprio sito una selezione di contenuti video. Durerà tre giorni l’iniziativa digitale promossa dal festival indiano Kuchipudi Meet-ups Hyderabad, che aderisce all’evento condividendo via Instagram le performance di giovani promesse della danza.

[Immagine in apertura tratta dalla serie Why Do We Dance?]