Il Metropolitan Museum di New York compie 150 anni e festeggia online

26 aprile 2020

The Metropolitan Museum of Art, New York (Exterior)_Photo courtesy of The Met

Risale al 1870 la nascita di uno dei musei più amati e visitati al mondo. Stiamo parlando del Metropolitan Museum of Art di New York (nell’immagine in apertura, photo courtesy The Met), fondato da un gruppo di cittadini, imprenditori e artisti desiderosi di dare forma a un luogo dedicato alla creatività e alla sua storia. Una sede che fino a prima dell’emergenza Coronavirus ha accolto 7 milioni di visitatori ogni anno e che custodisce ben un milione e mezzo di manufatti.

Cifre incredibili, soprattutto se si pensa che la raccolta del museo fu costruita dal nulla, decennio dopo decennio, riunendo reperti e opere provenienti da tutte le latitudini. Dalle prime acquisizioni scultoree antiche, cipriote e precolombiane, fino alla pittura americana, il Met ha saputo consolidare la propria offerta nell’arco del tempo, ampliandosi anche sul fronte degli spazi.

BUON COMPLEANNO MET

Nonostante le restrizioni imposte dal contenimento del Coronavirus e il lavoro a porte chiuse, il museo non si è perso d’animo, “trasferendo” online alcuni dettagli della mostra Making The Met, 1870–2020, in programma dal 30 marzo scorso ma rimandata al momento in cui l’istituzione newyorkese tornerà accessibile.

A questa immersione nella storia del museo si affiancano una serie di preziosi contenuti fruibili via web ‒ come una visita alle nuove British Galleries e gli incontri virtuali con esperti e studiosi che accompagnano gli utenti alla scoperta della raccolta. L’interazione con il pubblico non manca: grazie a Met Stories i visitatori possono condividere un ricordo o un aneddoto legati al museo, implementando un racconto corale che abbatte qualsiasi confine.