Una Pasqua a regola d’arte: i musei si danno appuntamento online

11 aprile 2020

Resurrezione di Cristo, Rubens, 1616, Palazzo Pitti

L’arte, si sa, è  da sempre uno strumento capace di restituire una efficace lettura del presente, individuando nella creatività e nella cultura un potente “antidoto” anche alle condizioni più avverse. La Pasqua che ci apprestiamo a vivere sarà del tutto diversa dalle precedenti, complici le restrizioni globali messe in campo per bloccare la diffusione del Coronavirus. Ciò non significa, però, che debba essere una giornata priva di bellezza.

A dispensarne un po’ ci pensano i musei italiani, impegnati da settimane a veicolare contenuti e iniziative attraverso il web, canale per eccellenza all’epoca del doversoso distanziamento sociale e della chiusura delle sedi espositive.

GALLERIE DEGLI UFFIZI ‒ FIRENZE

Fino a Pasquetta, le Gallerie degli Uffizi di Firenze regaleranno al pubblico la possibilità di ammirare cinque capolavori inclusi nella collezione del museo toscano e legati al tema pasquale. Attraverso un video giornaliero, pubblicato sula pagina Facebook degli Uffizi, a “parlare” sarà la pittura di Rubens, Fra Bartolomeo e Pontormo, solo per citare alcuni artisti, mentre sul sito dell’istituzione si potrà accedere alla mostra virtuale Il racconto della Pasqua, con una raccolta di 42 immagini di opere in alta definizione.

MUSEO ARCHEOLOGICO NAZIONALE DI NAPOLI

In linea con la missione che lo anima, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli guarda all’antichità per comporre un racconto digitale che prende le mosse dall’alimentazione e dal cibo per onorare le celebrazioni pasquali. La mostra Res rustica. Archeologia e botanica nel 79 d.C. è riproposta online e contribuisce a stilare e attualizzare un fantasioso menu dei romani in chiave contemporanea.

REGGIA DI VENARIA 

La Pasqua della Reggia di Venaria sarà all’insegna della musica con Facciamo luce. L’istituzione piemontese ospiterà virtualmente il concerto dell’Accademia del Santo Spirito di Torino, ascoltabile domenica 12 aprile alle 10 sul sito e sulla pagina Facebook della Reggia di Venaria. Ad animare il concerto saranno le esecuzioni registrate delle melodie di Francesco Saverio Giaj e di Antonio Vivaldi.

MAXXI ‒ ROMA

Il denso palinsesto di attività digitali promosse dal MAXXI di Roma non si arresta durante il fine settimana pasquale: a tenere compagnia al pubblico saranno, fra le molte proposte, i consueti laboratori didattici guidati dal Drago Arturo, le Azioni d’artista raccontate da Bartolomeo Pietromarchi e l’itinerario alla scoperta di 10 anni di mostre in collaborazione con Sky Arte.

PINACOTECA DI BRERA ‒ MILANO

Anche la Pinacoteca di Brera ha schiuso le porte della sua ricca collezione agli utenti della Rete. Durante le giornate pasquali sarà dunque possibile immergersi tra i capolavori custoditi dalla sede milanese la cui iconografia rimanda alla ricorrenza che sta per essere celebrata: un esempio su tutti? Lo straordinario Cristo morto di Mantegna, fiore all’occhiello della raccolta di Brera.

[Immagine in apertura: Pieter Paul Rubens, Resurrezione di Cristo, 1616, Palazzo Pitti]