Natale di Roma: la Città Eterna compie 2773 anni e festeggia con l’arte

21 aprile 2020

Vista del Colosseo e della cavea interna. Crediti: Archivio fotografico Parco archeologico del Colosseo

Buon compleanno, Roma! Sono trascorsi esattamente 2773 anni dal 21 aprile 753 a.C., il giorno della fondazione della Città Eterna. Nonostante la sfavorevole congiuntura internazionale e la complessa quotidianità che l’Italia si trova a fronteggiare in queste settimane, il Natale di Roma verrà comunque festeggiato. Si tratterà di un omaggio opportunamente ridimensionato, date le circostanze, al quale hanno scelto di prendere parte, con iniziative dedicate, anche le principali istituzioni culturali capitoline. Ecco una selezione dei progetti, fruibili da casa, messi a punto per questa speciale ricorrenza.

IL NATALE DI ROMA AL COLOSSEO

Temporaneamente sospeso l’articolato palinsesto culturale previsto per il 2020, il Parco archeologico del Colosseo partecipa al Natale di Roma aprendo le porte di alcuni dei cantieri di restauro e manutenzione. L’appuntamento prende il via alle ore 11 di oggi, martedì 21 aprile, con le visite virtuali ai monumenti più rilevanti del sito: tra mosaici e marmi antichi, sarà possibile riscoprire il progetto di anastilosi degli anni Trenta al Tempio di Vesta, visitare l’Arco di Settimio Severo a “distanza ridotta” o salire a 40 metri dal suolo fino alla statua di S. Pietro sulla Colonna Traiana. Alle 17 sarà quindi il professor Andrea Carandini a prendere la parola, con un approfondimento sulla storia della città e sulle sue origini. Come ha ricordato Alfonsina Russo, che dirige il Parco del Colosseo, “è nostro dovere prenderci cura della Storia. In questo giorno in cui si celebra il Natale di Roma apriamo virtualmente i cancelli del Parco e vi invitiamo a entrare e a partecipare alle nostre attività di cura e manutenzione di un patrimonio che è vostro innanzitutto”. 

DA ANTONIO CANOVA A GABRIELE BASILICO

Due delle mostre più attese della stagione espositiva 2020, entrambe chiuse per effetto delle restrizioni in atto, tornano eccezionalmente “visitabili” in occasione del Natale di Roma. Iniziative digitali, divulgate sui canali social e via web, sono infatti state promosse per i progetti espositivi Gabriele Basilico. Metropoli, a Palazzo delle Esposizioni, e Canova. Eterna Bellezza, allestito nelle sale di Palazzo Braschi.

ROMOLO E REMO AL MUSEO ETRUSCO DI VILLA GIULIA

Alle ore 17 il canale YouTube #Etruschannel trasmetterà una diretta interattiva dalle sale del Museo Nazionale etrusco di Villa Giulia, a Roma. Gli spettatori potranno sperimentare un viaggio nel tempo che li condurrà fino all’epoca in cui vissero Romolo e Remo. Fruibile anche dal pubblico con disabilità visiva, attraverso modalità descrittive, la diretta inaugurerà con una serie di sollecitazioni destinate ai piccoli appassionati di storia antica e archeologia. 

IL NATALE DI ROMA ALLE TERME DI CARACALLA

Ancora un tuffo nelle meraviglie di Roma antica con la passeggiata a cura di Marina Piranomonte, direttrice del complesso delle Terme di Caracalla. Inclusa nella campagna “La cultura non si ferma“, promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, la visita sarà restituita attraverso un video “dedicato a uno dei più importanti e maestosi complessi termali di età imperiale“, come ha precisato Daniela Porro, soprintendente speciale di Roma. Dalle palestre ai frigidarium fino ai calidarium, tra mosaici, sotterranei e piscine, con il supporto anche di efficaci ricostruzioni in 3D.

[Immagine in apertura: Vista del Colosseo e della cavea interna. Crediti: Archivio fotografico Parco archeologico del Colosseo]