Tutte le fasi del restauro di un capolavoro di Raffaello

9 aprile 2020

Raffaello Sanzio, Ritratto di donna (La Muta), olio su tavola, 65,2 x 48 cm, Galleria Nazionale delle Marche, INV 1990 DE 237. Per gentile concessione della galleria Nazionale delle Marche - Palazzo Ducale di Urbino

A poche ore dall’anniversario della morte di Raffaello, avvenuta il 6 aprile 1520, il MiBACT ha messo a disposizione sul proprio canale YouTube un video davvero emozionante, che ripercorre le diverse tappe del restauro di uno dei capolavori più enigmatici del pittore urbinate: La Muta.

Conservato presso la Galleria Nazionale delle Marche, il dipinto a olio su tavola è stato oggetto di un intervento conservativo laborioso, per via dei danneggiamenti causati dai tarli che hanno intaccato e messo a repentaglio la tenuta del supporto ligneo. Il video documenta quindi le varie fasi del restauro compiuto nel 2014 dai tecnici dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze.

IL RESTAURO E LE SCOPERTE

Il documentario indugia sui dettagli dell’opera, che rientra fra i capolavori inclusi nella grande mostra allestita alle Scuderie del Quirinale di Roma per il cinquecentenario della morte di Raffaello e attualmente visitabile sono in maniera virtuale. A prendere forma sotto gli occhi dello spettatore è l’iter dell’azione conservativa ‒ dalla radiografia alla disinfestazione del dipinto fino alla integrazione pittorica ‒, descritto dai restauratori insieme alle numerose scoperte rese possibili dalle analisi compiute.

La presenza di pentimenti nel disegno sottostante e il ricorso al nero d’ossa e ai pigmenti di rame sono solo alcune delle peculiarità emerse grazie al lavoro di restauro testimoniato dal video, che rientra fra le molte iniziative messe in campo dal MiBACT nell’ambito della campagna #iorestoacasa.

[Immagine in apertura: Raffaello Sanzio, Ritratto di donna (La Muta), olio su tavola, 65,2 x 48 cm, Galleria Nazionale delle Marche, INV 1990 DE 237. Per gentile concessione della galleria Nazionale delle Marche – Palazzo Ducale di Urbino]