La street art non si ferma: tutto pronto per il flash mob delle Lediesis

11 aprile 2020

Lediesis, Marlene Dietrich. Courtesy Lediesis

L’Italia si prepara alla sua Pasqua in lockdown: niente pranzi con i parenti, niente cerimonie liturgiche, ma soprattutto niente gite fuori porta il lunedì dell’Angelo. Per rimediare, almeno in parte, ai limiti imposti dalle misure del governo, arriva lo speciale flash mob organizzato dalle Lediesis: un evento diffuso, pensato per far “vivere” i muri delle nostre città in maniera alternativa nel giorno di Pasquetta.

NON SOLO SUPERWOMEN

La call è rivolta a chiunque abbia un proiettore in casa. Lunedì 13 aprile alle ore 21, infatti, ognuno di noi sarà invitato a riprodurre sulle pareti esterne delle nostre abitazioni le opere più iconiche del duo di street artist – note per le loro “superdonne” –, ma anche di altri artisti di strada: un modo per colorare in maniera inconsueta la città, diffondendo arte e bellezza nonostante i limiti del momento.

Siccome le opere in mostra al MANN di Napoli attualmente non possono essere viste” dicono le Lediesis, “abbiamo avuto l’idea di poterle comunque condividere con tutti proiettandole sui muri dei palazzi delle città italiane, coinvolgendo chiunque abbia in casa un proiettore. Ci piacerebbe che le persone proiettassero non solo le nostre ‘Superwomen’, ma anche le immagini di altri street artist, visto che il tutto avverrà proprio sui muri che tanti usano come tele per esprimere la propria arte”.

[Immagine in apertura: Lediesis, Marlene Dietrich. Courtesy Lediesis]