International Museum Day: una giornata all’insegna dell’uguaglianza

17 maggio 2020

Vista del Colosseo e della cavea interna. Crediti: Archivio fotografico Parco archeologico del Colosseo

Qual è il ruolo dei musei nella società di domani, anche alla luce dei cambiamenti epocali che stanno investendo il presente? Questo è uno degli interrogativi alla base dell’imminente International Museum Day, in calendario domani, lunedì 18 maggio.

Promossa da ICOM ‒ International Council of Museums, l’iniziativa guarda ai musei non solo come strumento per diffondere cultura, ma anche e soprattutto come entità ben radicate nel tessuto sociale di riferimento e attivatrici di buone pratiche. Non a caso il tema dell’edizione 2020 è Musei per l’eguaglianza: diversità e inclusione, nell’ottica di abbattere i muri dei pregiudizi e generare un dibattito costruttivo, in cui le istituzioni museali e i loro operatori giocano un ruolo essenziale.

OCCHI PUNTATI SUI MUSEI

Secondo il programma originario elaborato da ICOM Italia, questo tavolo di discussione avrebbe dovuto concretizzarsi a Milano, in un convegno nazionale, ma l’emergenza sanitaria legata al Coronavirus ha indotto gli organizzatori a spostare l’incontro sul web. La giornata di studio in programma domani sarà condotta da Simona Bodo, Giovanna Brambilla, Maria Chiara Ciaccheri, Francesco Mannino e Nicole Moolhuijsen e approfondirà i temi presi in esame quest’anno.

Saranno molte le istituzioni italiane che, nel giorno indicato dal Governo per la riapertura dei musei dopo il lungo lockdown, parteciperanno all’International Museum Day, usando il web e le piattaforme social come orizzonte di dialogo. Si va dal Parco archeologico del Colosseo, che racconterà le proprie attività a impronta inclusiva, al MANN di Nuoro, che celebrerà il valore della diversità attraverso una serie di post, fotografie e video connessi al suo patrimonio.

La sede milanese delle Gallerie d’Italia offrirà agli utenti della rete una immersione virtuale nella rassegna dedicata a Canova e Thorvaldsen, interrotta a pochi giorni dalla conclusione per vie delle misure adottate contro la diffusione del virus, mentre il Parco Archeologico di Ercolano proporrà una vera e propria maratona social che riunirà i contenuti più cliccati durante il lockdown. Il  MArTA, Museo Archeologico Nazionale di Taranto, infine, presenterà in diretta Facebook la sua nuova piattaforma digitale in otto lingue, con il contributo video di Vinicio Capossela. Una giornata intensa, dunque, oggi più utile che mai per ricordare l’importanza dei musei.

[Immagine in apertura: vista del Colosseo e della cavea interna. Crediti: Archivio fotografico Parco archeologico del Colosseo]