La Loggia di Raffaello a Villa Farnesina anche in versione digitale

6 maggio 2020


Nell’attesa di tornare a incantarsi dinanzi alla magnificenza di Villa Farnesina, a Roma, a partire da oggi, 6 maggio, chiunque potrà godere della bellezza di uno dei suoi capolavori artistici attraverso un nuovo sistema interattivo. La Loggia della residenza di Agostino Chigi, noto banchiere nonché committente illuminato di Raffaello, diventa infatti accessibile in versione digitale, grazie a un progetto scientifico concepito dal Socio linceo Antonio Sgamellotti e dal Conservatore della Villa Farnesina Virginia Lapenta e sviluppato in collaborazione con Eliana Siotto e Gianpaolo Palma del Visual Computing Lab ISTI‐CNR.

Collegandosi ai siti ufficiali dell’Accademia Nazionale dei Lincei e della Villa Farnesina, ciascun utente, attraverso i propri dispositivi, potrà navigare liberamente nella Loggia digitale e apprezzare, a distanza ravvicinata, la straordinaria opera messa a punto da Raffaello e dalla sua bottega per la dimora capitolina. Il sistema consente sia di analizzare i singoli elementi del ciclo pittorico relativo a Le storie di Amore e Psiche, eseguito dallo stesso Raffaello, da Giulio Romano e Giovan Francesco Penni, accedendo anche a informazioni di carattere storico e tecnico‐artistico, sia di ammirare la complessità e varietà delle specie raffigurate da Giovanni da Udine. Su disegno di Raffaello, l’artista realizzò infatti le figure di animali che occupano le vele della volta e le 170 distinte specie botaniche comprese nei festoni a tema vegetale.

PROSSIMAMENTE DUE MOSTRE SU RAFFAELLO 

Si tratta dunque di un’opportunità per poter esaminare, con maggior grado di definizione, tutti quei dettagli che possono sfuggire durante l’osservazione diretta della celebre Loggia. Nello stesso tempo, è anche un modo per accrescere la propria conoscenza di Villa Farnesina, prima di tornare a varcarne la soglia. Tra i progetti più rilevanti in programma per i prossimi mesi ci sono due mostre, a partire da Raffaello in Villa Farnesina: Galatea e Psiche, curata dal gruppo di ricerca coordinato dal Socio linceo Antonio Sgamellotti.

Prevista dal 6 ottobre 2020 al 6 gennaio 2021, si inserisce nel novero delle iniziative promosse dall’Accademia Nazionale dei Lincei in occasione del quinto centenario della morte di Raffaello, che ricorre nel 2020. È stata invece posticipata al prossimo anno Raffaello e l’Antico nella Villa di Agostino Chigi: organizzata anch’essa all’Accademia e curata dal Socio linceo Alessandro Zuccari e dalla storica dell’arte Costanza Barbieri, aprirà il 25 marzo 2021.

[Immagine in apertura: Raffaello e bottega, Loggia di Amore e Psiche, Villa Farnesina, Courtesy Accademia Nazionale dei Lincei  © Archivio di Villa Farnesina]