L’energia cosmica di Torino nelle illustrazioni di Adam Tempesta

24 giugno 2020

Originario del capoluogo piemontese, Adam Tempesta è autore della serie di illustrazioni dal titolo "Torino 1992-2020". A raccontare la genesi del progetto è lo stesso artista, attivo come fumettista e illustratore. "Nel 1556 a Torino ha soggiornato Nostradamus e qui ha vissuto un singolare personaggio come Gustavo Adolfo Rol. Gli esperti di occultismo sostengono che Torino sia vertice in due triangoli magici: il primo, quello bianco, con Lione e Praga, mentre il secondo, quello nero, insieme a Londra e San Francisco. Si dice inoltre che qui a Torino Friedrich Nietzsche sia impazzito", ha ricordato Tempesta, che con questo lavoro, unificato dal bianco e nero scelto per le statue e da psichedeliche bande colorate nel cielo, ha voluto descrivere quella "forte energia cosmica che risplende specialmente di notte" in città. La scelta delle statue come principale soggetto di questa serie non è causale, poiché, come ha precisato l'artista, esse "hanno assistito a buona parte della mia vita mentre vegliavano sui torinesi, scrutando il cielo".