Banksy colpisce ancora e dedica un’opera alla memoria di George Floyd

6 giugno 2020


All’inizio ho pensato che avrei dovuto restare in silenzio e ascoltare la gente di colore sulla questione. Ma perché avrei dovuto farlo? Questo non è un loro problema. È mio. Questo sistema difettoso sta rendendo la vita delle persone di colore una sofferenza, ma non è compito loro ripararlo. Questo è un problema bianco”.

Sono queste le parole che accompagnano l’ultima opera di Banksy, da poche ore postata sui suoi canali social e già girata sulle bacheche di migliaia di fan. Il lavoro, che arriva a circa un mese dal disegno in omaggio ai medici in lotta contro il Coronavirus, rappresenta il ritratto di un uomo nero all’interno di una cornice dorata. Di fianco al volto oscurato della persona, una candela, dei fiori in segno di lutto e una bandiera degli Stati Uniti in fiamme.

UN’OPERA CONTRO IL RAZZISMO

L’opera, seguita dal commento dello street artist, è un chiaro omaggio a George Floyd, il ragazzo afroamericano ucciso lo scorso 25 maggio durante un fermo di polizia nella città di Minneapolis. Un’ulteriore prova di sostegno e solidarietà da parte di un esponente del mondo dell’arte, pronto a prendere posizione nei confronti dell’evento. Solo pochi giorni fa il Museo Nazionale di Storia e Cultura Afroamericana di Washington aveva fatto lo stesso, inaugurando una piattaforma digitale per riflettere sui temi del razzismo e della discriminazione.

[Immagine in apertura: uno screenshot da instagram.com/banksy/]


TAG >