La cerimonia degli Oscar slitta ad aprile 2021

16 giugno 2020

The 92nd Oscars® at the Dolby® Theatre in Hollywood, CA on Sunday, February 9, 2020. Credit Todd Wawrychuk ©A.M.P.A.S.

L’assegnazione degli Oscar 2021 e l’apertura dell’Academy Museum of Motion Pictures? “Rappresenteranno un momento storico, riunendo i fan del cinema di tutto il mondo“. Ad affermarlo sono David Rubin e Dawn Hudson, rispettivamente Presidente e CEO dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences, che hanno congiuntamente annunciato la decisione di spostare da febbraio ad aprile 2021 la cerimonia per il conferimento dei più ambiti riconoscimenti annuali in ambito cinematografico.

Una decisione, dettata dalle conseguenze della pandemia, per effetto della quale viene prolungato il periodo di ammissibilità al premio dei film. Una soluzione messa a punto per “fornire la flessibilità necessaria ai cineasti per finire e distribuire i loro film senza essere penalizzati da qualcosa al di fuori del controllo di chiunque“, hanno precisato Rubin e Hudson. In altre parole, fatte salve le categorie speciali, tra cui Animated Feature FilmDocumentary Feature che seguono regole specifiche, il periodo di ammissibilità per le opere cinematografiche è stato esteso oltre la “scadenza standard” del 31 dicembre: un film deve ora avere una data di uscita compresa tra il 1° gennaio 2020 e il 28 febbraio 2021.

RINVIATA L’APERTURA DEL MUSEO PROGETTATO DA RENZO PIANO

L’intero calendario degli Oscar 2021 è stato dunque ridefinito: l’annuncio delle nomination è previsto per il 15 marzo 2021; la cerimonia degli Oscar si terrà il 25 aprile 2021 a Hollywood. Slitta inoltre al 30 aprile 2021 l’apertura al pubblico dell’attesissimo Academy Museum of Motion Pictures, inizialmente fissata per 14 dicembre 2020. Progettato dall’architetto italiano Renzo Piano e dal suo studio, il nuovo museo sarà dotato di un percorso espositivo sviluppato su sei piani, disporrà di spazi educativi e per eventi speciali, di un’area commerciale e due teatri: il David Geffen Theater da 1000 posti e il Ted Mann Theater, con una capienza di 288 posti.

Immersivo, sperimentale ed educativo, sarà un “dinamico centro cinematografico che offrirà esperienze e spunti ineguagliabili nel cinema e nella cinematografia“, promettono dalla direzione del museo. E il coinvolgimento di Spike Lee, Pedro Almodóvar e dello Studio Ghibli nei primi progetti espositivi in programma lascia in effetti ben sperare…

[Immagine in apertura: The 92nd Oscars® at the Dolby® Theatre in Hollywood, CA on Sunday, February 9, 2020. Credit: Todd Wawrychuk / ©A.M.P.A.S.]