Natura e cultura nel cuore di Torino

29 giugno 2020

Giardino del Duca_Musei Reali_2_Credits Officina delle Idee per i Musei Reali_giugno 2020

Sono trascorsi quattro anni dalla riapertura al pubblico dei Giardini Reali di Torino, avvenuta nel 2016 dopo una chiusura durata quasi un decennio. Da quel momento, tuttavia, i cantieri sono proseguiti, con una serie di lavori puntuali che hanno riguardato varie porzioni della storica area, il cui valore monumentale e ambientale è considerato irripetibile. Tra questa la più antica è quella occupata dal Giardino Ducale: collocato a nord del Palazzo Reale, è stato al centro di un intervento conservativo, sospeso a marzo per l’emergenza sanitaria e ripreso di recente.

Da pochi giorni i visitatori possono di nuovo apprezzare il Giardino Ducale nel suo splendore, un risultato raggiunto grazie alle azioni che sono state portate a termine sul fronte dell’accessibilità, del comfort e del salvaguardia della radica storica, anche dal punto di vista del verde. La pluralità di interventi ha compreso, tra gli altri, la riprogettazione dell’impianto di irrigazione, la piantumazione di rose, l’aggiunta di panchine, corpi illuminanti e nuove anfore in ghisa, realizzate sul modellodei vasi originali facenti parte delle collezioni storiche. Prevista anche l’aggiunta della scultura in granito intitolata Ulisse, eseguita dallo scultore Giuliano Vangi e donata dall’artista ai Musei Reali: sarà allestitata su un basamento nell’area settentrionale del Giardino Ducale, in prossimità dell’ingresso alla Manica Nuova.

IL PROGRAMMA DI EVENTI PER L’ESTATE 2020

Insieme alla riapertura, i Giardini Reali hanno iniziato ad accogliere eventi e iniziative per grandi e bambini. L’obiettivo è rendere questo luogo non solo una meta in grado di assicurare un’immersione nella natura, nell’ambito della visita ai Musei Reali, ma anche uno spazio “attivo”. Seguendo un calendario già definito, il programma Dal virtuale al Reale, al via il 3 luglio, consentirà infatti ai visitatori di scoprire opere, aneddoti e scorci meno noti, in un’ottica di progressivo svelamento di curiosità inedite. A condurre questi appuntamenti saranno curatori e tecnici dei Musei Reali, ogni mercoledì e venerdì.

Da segnalare anche le visite speciali: domenica 12 e 26 luglio sarà la volta di Giardini sensoriali, un format in cui vista, tatto, udito e olfatto saranno stimolati in un percorso di avvicinamento alle varietà vegetali che costituisco l’anima green dei Musei Reali. Sabato 18 luglio, inoltre, sarà la volta di MRT Garden Drawing 2020, il progetto in cui giovani artisti e maestri della Pinacoteca Albertina stimoleranno le capacità dei partecipanti nel disegno dal vero: ancora una volta i coprotagonisti saranno la natura, l’architettura e il loro abbraccio sinergico in questa cornice d’eccezione.

[Immagine in apertura: Torino, Giardino del Duca, Musei Reali. Credits Officina delle Idee per i Musei Reali, giugno 2020]