L’arte di Monet diventa multimediale al Teatro degli Arcimboldi di Milano

30 luglio 2020

monet Arcimboldi

Quando la tecnologia e l’arte si incontrano e si intrecciano, prendono vita progetti espositivi potenzialmente in grado di suscitare l’interesse di un pubblico eterogeneo per età e interessi. Promette di affascinare bambini e adulti Claude Monet – The Immersive Experience, la mostra multimediale che è pronta al debutto milanese, nella cornice del Teatro degli Arcimboldi, dopo il consenso di pubblico riscosso nelle precedenti tappe internazionali: oltre 85.000 i visitatori a Bruxelles, 100.000 quelli registrati a Madrid.

All’artista francese, padre della corrente impressionista, è interamente dedicata questa mostra, che attraverso un innovativo sistema di proiezione 3D mapping assicurerà un’immersione nei suoi capolavori pittorici più noti e rappresentativi. Il percorso espositivo, eccezionalmente allestito all’interno del teatro milanese, condurrà alla scoperta di alcuni luoghi chiave della sua parabola umana e professionale: oltre alle efficaci e coinvolgenti proiezioni su pareti, soffitti, pavimento e su ogni superficie disponibile, saranno infatti ricostruiti il suo studio e il giardino di Giverny. Immancabile il ponte sopra alle ninfee, dove tutti i visitatori potranno concedersi uno scatto.

ANCHE UN’AREA DIDATTICA E INTERATTIVA

Visitabile dal 1° agosto al 13 dicembre 2020, Claude Monet – The immersive Experience propone un percorso video della durata di circa un’ora. Lungo questo itinerario, ogni visitatore potrà sentirsi “parte integrante” dei dipinti dell’artista, sperimentando un’inedita forma di conoscenza della sua produzione pittorica. A enfatizzare il coinvolgimento, accanto agli stimoli visivi ad altissima definizione, saranno quelli sonori che scandiranno l’intero itinerario.

Completano la mostra multimediale l’area didattica e interattiva, all’interno della quale sarà possibile confrontarsi in prima persona con lo stile e i colori di Monet, realizzando disegni da portare a casa o da lasciare nella sede espositiva, così da arricchire la mostra stessa. Infine, su richiesta, sarà accessibile anche l’area riservata alla Virtual Reality Experience: adatta a tutti, grazie a visori ad altissima definizione, permetterà di vivere un’esperienza del tutto realistica nell’arte di Claude Monet.