“La bella e la bestia” diventa uno straordinario libro pop-up

1 agosto 2020

La bella e la bestia Edizione illustrata da Minalima Gabrielle-Suzanne Barbot de Villeneuve L'Ippocampo 2020

Donare nuovo prestigio a una fiaba tramandata nei secoli non è certo cosa facile: confrontarsi con il mito e con l’idea precostituita che il pubblico ha nei confronti di una determinata storia è un’impresa che necessita d’ingegno, spregiudicatezza e nondimeno rispetto verso la tradizione.

Lo sanno bene Miraphora Mina e Eduardo Lima, le due menti creative dietro MinaLima Design – lo studio londinese autore di una splendida serie di libri interattivi dedicati ai grandi classici della narrativa per l’infanzia: volumi deluxe dal fascino raro, pensati per offrire nuova linfa e nuovo appeal a storie da tempo consolidate nel nostro immaginario collettivo.

LA BELLA E LA BESTIA IN VERSIONE POP-UP

Dopo la recente pubblicazione dedicata alla storia di Pinocchio – portata nelle librerie italiane dalla casa editrice L’Ippocampo –, arriva oggi sugli scaffali un nuovo capolavoro illustrato. Stiamo parlando de La bella e la bestia (nell’immagine in apertura, courtesy l’editore), tra le fiabe più iconiche della letteratura europea.

Circolato in molteplici versioni, tra le quali quella più nota firmata da Gabrielle-Suzanne Barbot de Villeneuve nel 1740, il libro racconta la storia senza tempo della bellissima fanciulla innamorata dello sfortunato principe dall’aspetto ferino. Nonostante la narrazione scorra conservando tutta la magia e la poeticità del caso, ciò che colpisce è soprattutto l’aspetto interattivo del volume. Riccamente illustrato, il libro presenta infatti una folta e ammirevole serie di elementi mobili, finestre pop-up e pagine pieghevoli in grado di rivelare dettagli inediti, offrendo al lettore nuovi piani di lettura della storia. Un “oggetto” prezioso da regalare (e regalarvi)!