Il graphic novel capolavoro dedicato alle tematiche ambientali

27 Febbraio 2021

UNFOLLOW. Lukas Jüliger. Edizioni Atlantide, 2021

Un ragazzo misterioso, Earhtboi, antico come il mondo stesso, appare ai nostri giorni con un compito preciso: riportare l’umanità sulla giusta strada e recuperare il rapporto con la natura, ormai sempre più vicina alla catastrofe. Sono queste le premesse di Unfollow, piccolo gioiello del fumettista tedesco Lukas Jüliger, candidato a ritagliarsi un posto d’onore fra i graphic novel più interessanti di questo 2021.

UN NUOVO GRAPHIC NOVEL SULL’AMBIENTE

Trattato dai suoi “seguaci” come una sorta di Messia del nostro tempo, Earhtboi si presenta al pubblico (soprattutto a quello della Rete) come una figura di culto dell’ecologismo 3.0: un leader carismatico, che utilizza social e applicazioni informatiche per diffondere le sue teorie, invitando il pubblico a “convertirsi” a uno stile di vita più sano, prima che sia troppo tardi. Eppure la domanda che echeggia, soprattutto nella seconda parte del volume, è proprio questa: e se fosse già troppo tardi?

La risposta sembra chiara, e qualcosa piano piano traballa. Il mondo “ideale” costruito negli anni da Earhtboi scricchiola sotto i suoi piedi, così come le utopie dello stesso protagonista, della compagna Yu e dei loro sostenitori (che reagiranno alla cecità dell’opinione pubblica con azioni estreme, imprevedibili al lettore).

Pubblicato da Edizioni di Atlantide, Unfollow è un racconto inquietante e visionario. Scorrendo le oltre 150 pagine del volume le parole sembrano ridotte al minimo, lasciando piuttosto spazio ai disegni, capaci di racchiudere fragilità e contraddizioni del messaggio di fondo. Un’opera che fa riflettere profondamente sui nostri tempi, sia per il rapporto di dipendenza dai social media che per la catastrofe ecologica verso cui stiamo andando.

[Immagine in apertura: Una tavola tratta dal libro, courtesy l’editore]