Caravaggio Napoli

MUSEO DI CAPODIMONTE - dal 11/04/2019 al 14/07/2019

MUSEO DI CAPODIMONTE

Via Di Miano 2 Napoli Italia
+39 0817499111
sspsae-na.capodimonte@beniculturali.it

Info box

Generi: 13, arte antica,

Autori: Ferdinando , Andrea , Alberto , Robert , Letizia , Marcel , Pablo , Henri , Alberto , Giovanni , Ferdinand , Jan , Jan , Sebastiano , Alberto , Pablo , Henri , Michelangelo

Curatori: Giovanni , Denis , Paola , Alberto , Daniela , Denis , Andrea , Francesco , Jacopo , Giovanni , Bruno , Flaminia , Francesca , Tobia , Francesca , Wang , Stefano , Blandine , Andrea , Laura , Melania , Francesco , Giovanni , Denis , Claudio , Virginia , Elisabetta , Claudio , Francesco , Eva , Anna , Luca , Lorenzo , Cristina , Sylvain

Una mostra che approfondisce il periodo napoletano del pittore e l’eredità lasciata nella città partenopea, fondamentale alla costituzione della poetica barocca e alla diffusione del naturalismo caravaggesco nella pittura del XVII secolo in Europa. Una mostra che approfondisce il periodo napoletano del pittore e l’eredità lasciata nella città partenopea, fondamentale alla costituzione della poetica barocca e alla diffusione del naturalismo caravaggesco nella pittura del XVII secolo in Europa. Caravaggio visse a Napoli per complessivi 18 mesi tra il 1606 e il 1610. Un soggiorno fondamentale per la sua vita e le sue opere, tuttavia meno noto del periodo trascorso a Roma.

Dopo 15 anni dall’ultima esposizione che Capodimonte ha dedicato al maestro lombardo (Caravaggio. L’ultimo tempo 2004) nuove scoperte e recenti dibattiti internazionali saranno presentati in mostra insieme alla ricostruzione di una dettagliata crono-biografia che riorganizzerà le conoscenze letterarie e documentarie (edite e inedite) del periodo.

Attraverso un rigoroso approccio scientifico saranno messe a confronto 6 opere del Merisi tutte eseguite a Napoli, provenienti dai Musei italiani e internazionali, tra cui prestiti straordinari quali La Flagellazione del Musée des Beaux-Arts di Rouen, assente da oltre trent’anni dal circuito espositivo, e il Salomé con la testa del Battista proveniente da Madrid.