Ettore Fico nelle collezioni

MEF - MUSEO ETTORE FICO - dal 21/09/2014 al 08/02/2015

MEF - MUSEO ETTORE FICO

Via Francesco Cigna 114 10155 Torino Italia
info@museofico.it

Info box

Generi: inaugurazione, personale, disegno e grafica

Autori: Ettore Fico

Curatori: Marco Meneguzzo, Faye Hirsch

Il MEF, Museo Ettore Fico, ha il piacere di presentare, per la mostra inaugurale del nuovo spazio espositivo torinese dedicato al Maestro, una retrospettiva nelle collezioni nazionali. Oltre duecento opere tra olii, tempere, disegni, acquerelli e incisioni, mai esposte prima, eseguiti dai prima anni Trenta al 2004. anno della sua scomparsa.Il MEF, Museo Ettore Fico, ha il piacere di presentare, per la mostra inaugurale del nuovo spazio espositivo torinese dedicato al Maestro, una retrospettiva nelle collezioni nazionali.
Oltre duecento opere tra olii, tempere, disegni, acquerelli e incisioni, mai esposte prima, eseguiti dai prima anni Trenta al 2004. anno della sua scomparsa.
La produzione più significativa di Ettore Fico è raccolta in questa mostra antologica che percorre sessant’anni della sua produzione e che costituisce un compendio alle precedente retrospettiva a lui dedicata nel 2007 al Filatoio di Caraglio.
La mostra è un omaggio all’artista e al suo vivace percorso artistico ed esistenziale: Algeri durante gli anni della prigionia in guerra, la Liguria, la Costa Azzurra e Castiglione Torinese, rifugio tanto amato e protagonista in molte delle sue opere.
Un’arte che affonda le radici in una dimensione legata alle straordinarie esperienze della pittura internazionale e a un’interpretazione degli oggetti e dei paesaggi permeata da un senso di poesia. In molte sue opere si avverte il fascino raccolto e misterioso del suo giardino a Castiglione, luogo di incontri ma anche rifugio e magico luogo di silenzi, punto di riferimento e racconto dell’avvicendarsi delle stagioni con le sue luci e colori.
Presente in importanti mostre dal primo Dopoguerra in poi, ha partecipato a numerosi eventi espositivi quali la Quadriennale di Torino e la VII Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma nel 1955.
La mostra si snoda attraverso un lungo e articolato percorso cronologico che consente di delineare gli aspetti di un dipingere che da Cèzanne a Braque, da Bonnard a Monet a Matisse. si dispiega attraverso un colore ricco di materia e di luce.
La mostra propone gli aspetti più inediti e di ricerca del percorso artistico di Ettore Fico, dalle esperienze astratte a quelle più geometriche, dalle impressioni delineate dai sottili tocchi di colore puro alle pennellate materiche e informali.
Tutte le opere esposte qui per la prima volta, dai disegni ai pastelli agli olii alle tempere, alle incisioni, costituiscono le tecniche attraverso le quali Fico costruisce il suo mondo interiore rivelando emozioni e sensazioni che gli appartengono da sempre.
Una ricca pubblicazione a cura di Marco Meneguzzo, curatore indipendente e docente all’Accademia di Brera e Faye Hirsch, docente al Purchase College di New York, editor presso Art in America ed esperta di opere su carta, è pubblicato in occasione della mostra.
Ettore Fico nasce a Piatto Biellese il 21 settembre 1917. Dopo i primi studi di pittura con il maestro Luigi Serralunga, parte per la Seconda guerra mondiale e dal 1943 al 1946 è prigioniero in Algeria. Nel corso della sua lunga carriera artistica partecipa a numerose esposizioni collettive nazionali e internazionali tra cui la Quadriennale d’arte di Roma (edizioni VII, VIII e IX), la Biennale Internazionale di Cracovia nel 1966, la Mostra di Artisti Italiani a Praga nel 1968 e la XXXIX Biennale Nazionale d’Arte Città di Milano. Muore a Torino il 28 dicembre 2004.

MEF – Museo Ettore Fico
via Francesco Cigna 114, 10155 Torino
+39 011 853065 – +39 011 2376369
info@museofico.it
www.museofico.it
Orario
dal 24 settembre 2014 all’8 febbraio 2015
da mercoledì a domenica 11.00 – 19.00
giovedì 11.00 – 22.00
Biglietteria
intero 10 €
ridotto 8 € over 65, insegnanti, enti convenzionati
ridotto 5 € dai 13 ai 26 anni e gruppi (minimo 6 persone)
gratuito fino ai 12 anni, MEF Friends, abbonamento Musei Torino Piemonte, giornalisti accreditati, persone con disabilità ed eventuale accompagnatore
Visite guidate
su prenotazione
Servizi al pubblico
guardaroba, concept-store, caffetteria/bistrot
accesso e servizi per disabili
Come raggiungerci
in autobus con le linee 46, 49, 51, 75, 77tram linea 4

The MEF, Museo Ettore Fico, as opening exhibition of the new space dedicated to the master, is pleased to present a retrospective from national collections: more than two hundred works, including oil and tempera paintings, drawings, watercolours and engravings, never displayed before, made in the period from early 1930s to 2004, the year of his passing.
The most significant production of Ettore Fico is collected in this anthological exhibition which covers sixty years and represents a digest of the previous retrospective dedicated to him in 2007 at the Filatoio of Caraglio.
The exhibition is a tribute to the artist and his bright artistic and existential path: Algeri during the years of war captivity, Liguria, the French Riviera and Castiglione Torinese, his beloved refuge protagonist of many of his works.
Ettore Fico’s art is rooted in a dimension which is linked with the extraordinary experiences of international painting and with an interpretation of objects and landscapes pervaded by a sense of poetry. In many of his works one can perceive the intimate and mysterious charm of his garden in Castiglione, a meeting point but also a refuge and a magic place of silence, a landmark and a living account of the changing of the seasons with their peculiar lights and colours.
Present in important exhibitions from the early postwar years forth, he participated in numerous events like the Turin Quadrennial and the VII Rome Quadrennial in 1955.
The exhibition winds through a long and varied chronological path, which allows to trace the features of a painting that, from Cézanne to Braque, from Bonnard to Monet to Matisse, unfolds by means of a colour full of matter and light.
The exhibition emphasizes the most unusual aspects of Ettore Fico’s artistic path and research, from abstract experiences to more geometric ones, from impressions drafted through slight touches of pure colour to a material and informal brushwork.
All of the works here displayed for the first time, from drawings to pastels to oil and tempera paintings to engravings, represent the different techniques by means of which Ettore Fico built his inner world, revealing emotions and feelings that had always belonged to him.
A rich publication curated by Marco Meneguzzo, independent curator and professor at Accademia di Brera, and Faye Hirsch, professor at Purchase College, State University of New York, editor at Art in America and expert in works on paper, is produced on the occasion of the exhibition.
Ettore Fico was born in Piatto Biellese on 21st September 1917. He first studied painting with his master Luigi Serralunga, then he entered the World War II and from 1943 to 1946 he was a prisoner of war in Algeria. Over his long artistic career, he took part in many national and international collective exhibitions including the Rome Quadrennial (VII, VIII and IX), the Cracow International Biennial of Engraving in 1966, the Exhibition of Italian Artists in Prague in 1968, and the XXXIX National Biennal of Art City of Milan.
He died in Turin on 28th December 2004.

MEF – Museo Ettore Fico
via Francesco Cigna 114, 10155 Turin
+39 011 853065 – +39 011 2376369
info@museofico.it
www.museofico.it
Opening times
from 24th September 2014 to 8th February 2015
from Wednesday to Sunday 11.00 – 19.00
Thursday 11.00 – 22.00
Admission
adult 10 €
concession 8 € over 65, theachers, affiliated organizations
concession 5 € from 13 to 26 years and groups (at least 6 people)
free child under 12, MEF Friends, Torino Musei Card, accredited journalist, disabled visitors and accompanist
Guided tours
on reservation only
Servizi al pubblico
cloakroom, concept store, café-bistrot, disabled access and services
Come raggiungerci
by bus routes 46, 49, 51, 75, 77
by tram route 4
by car from the city centre g to north g corso Vercelli g corso Vigevano
from Milan g motorway A4 g corso Giulio Cesare exit
Parking
underground car park near Il Gigante/Brico shopping center