Lawrence Weiner – attached by Ebb and Flow

MUSEO NIVOLA - dal 28/06/2019 al 22/09/2019

MUSEO NIVOLA

Via Gonare, 2, 08026 Orani Italia
+39 0784730063
info@museonivola.it

Info box

Generi: 15, arte contemporanea,

Autori: Robert , Jan , Sebastiano , Henri , Emilio , Adrian , Albrecht , Helen , Arshile , Georg , Jean , Jorge R. , Paul , Franz , Edvard , Luigi , , Eve , Renato , Miquel , David , Mimmo , Piero , John Everett , Maria , Nobuyoshi , Sandro , Alberto , Giacomo , Umberto , Fortunato , Lawrence

Curatori: Giovanni , Flaminia , Wang , Andrea , Laura , Melania , Denis , Claudio , Eva , Anna , Luca , Lorenzo , Georg , Valerio , Katy , Chiara , Gabriella , Edith , Kosme , Frédéric , Sophie , Tobia , Franz , Chiara , Vittorio , Marco , Serena , Denis , Reiner , Carol , Luigia , Bartolomeo , Filippo , Alessandro , Tomas , Massimo , Antonio , Giuliana , Antonella

La prima mostra di Lawrence Weiner in Sardegna.Il Museo Nivola è lieto di presentare la prima mostra di Lawrence Weiner in Sardegna.

Uno degli artisti più importanti dei nostri tempi, parte del gruppo che negli anni ’60 ha sviluppato Arte concettuale e Arte Povera, Weiner esplora le possibilità di utilizzare il linguaggio come mezzo artistico. Nel 1968 Weiner ha stabilito i parametri fondamentali della sua arte in una Dichiarazione di intenti:
1.L’ARTISTA PUÒ COSTRUIRE L’OPERA
2. L’OPERA PUÒ ESSERE FABBRICATA
3.L’OPERA NON DEVE ESSERE NECESSARIAMENTE COSTRUITA.
CIASCUNA PROPOSIZIONE ESSENDO PARI E CONFORME ALL’INTENZIONE DELL’ARTISTA, LA DECISIONE SULLE CONDIZIONI COMPETE A CHI RISCUOTE IL COMPENSO NON APPENA AVVENUTA LA RISCOSSIONE.”

LINGUAGGIO + I MATERIALI A CUI SI RIFERISCE è il medium che Weiner utilizza nella realizzazione delle sue opere. “Il fatto è che – afferma – sono sculture, poiché mostrano la relazione tra oggetti e oggetti e questa è l’idea e lo scopo della scultura.” Con questa visione, la sua opera esiste indipendentemente dalla sua esistenza fisica.
Le opere di Weiner sono descrittive piuttosto che prescrittive. Non invitano lo spettatore a eseguire una determinata azione o interpretare l’opera in un modo univoco. Al contrario, offrono allo spettatore un numero infinito di significati e uguali, infinite possibilità di realizzazione.

ATTACHED BY EBB AND FLOW fa riferimento all’azione delle maree sulla battigia, entrando in relazione con l’esperienza di esilio e emigrazione di Costantino Nivola e con l’insularità della Sardegna, così come con la crisi dei migranti e il destino umano in generale. Completa libertà di interpretazione è offerta allo spettatore – qualsiasi altro modo di presentare il lavoro sarebbe considerato dall’artista un’imposizione “fascista”.
“L’installazione – afferma Antonella Camarda, direttrice del museo e co-curatrice della mostra – è quindi in sintonia con il contesto del museo e dell’isola, ma non è legata ad essa. Contro l’ossessione per la site-specificity che attraversa molte pratiche di arte contemporanea, il lavoro di Weiner tende ad essere universale nel suo appello alla ragione e ai sentimenti umani: un muro è un muro, sia a Orani che a New York, in quanto è la struttura che consente la presentazione dell’opera”.

Sulle pareti del padiglione espositivo – un edificio del XIX secolo, un tempo il lavatoio pubblico del paese di Orani – il lavoro di Weiner è reiterato più volte, connotando lo spazio e suggerendo il continuo movimento dell’acqua (o i movimenti ripetitivi delle donne che lavano i panni).

Inglese americano, italiano e sardo esprimono la stessa frase usando parole e costrutti diversi. La traduzione da una lingua all’altra e la presentazione simultanea delle tre opzioni soddisfano le esigenze di comprensione del pubblico, radicano il lavoro nel suo specifico contesto e aprono maggiori possibilità di leggere e interpretare il lavoro.
Come afferma la presidente della Fondazione Nivola e co-curatrice della mostra Giuliana Altea: “qualcosa si perde nella traduzione, ma si può trovare molto altro. Ad esempio, la prima parola, ALLEGATO / ATTACCATO / ATTACCAU: mentre l’Inglese discrimina tra attaccato e attaccato, italiano e sardo no, esponendo immediatamente l’ambiguità e il potenziale pericolo legato alla vicinanza fisica “.

Con ATTACHED BY EBB & FLOW il museo, in linea con l’eredità di Nivola, continua ad esplorare le possibilità della scultura come mezzo artistico. Concordando con Lawrence Weiner che “l’arte è il fatto empirico delle relazioni tra oggetti e oggetti in relazione agli esseri umani e non dipende da precedenti storici di uso o legittimità”, con questa mostra il Museo Nivola offre al pubblico un invito a contribuire, a discutere e a ripensare il campo culturale, sociale e politico.

NATO IL 10 FEBBRAIO 1942 NEL BRONX NEW YORK
HA FREQUENTATO IL SISTEMA DI SCUOLA PUBBLICA A NEW YORK.
I TARDI ANNI CINQUANTA E I SESSANTA SONO STATI SPESI VIAGGIANDO
PER TUTTO IL NORD AMERICA [USA – MESSICO E CANADA]

LA PRIMA PRESENTAZIONE DEL LAVORO È STATA NELLA MILL VALLEY
CALIFORNIA NEL 1960. LAWRENCE WEINER DIVIDE IL SUO TEMPO
TRA IL SUO STUDIO A NEW YORK CITY E LA SUA BARCA
AD AMSTERDAM

PARTECIPA A PROGETTI PUBBLICI E PRIVATI E
ESPOSIZIONI SIA NEL NUOVO CHE NEL VECCHIO MONDO
SOSTENENDO CHE:

L’ARTE È IL FATTO EMPIRICO DELLE
RELAZIONI DEGLI OGGETTI CON GLI OGGETTI
IN RELAZIONE AGLI ESSERI UMANI E NON DIPENDENTE
DA PRECEDENTI STORICI PER UTILIZZO O LEGITTIMITÀ

LAWRENCE WEINER

Il Museo Nivola

Il Museo Nivola di Orani (Nuoro), sito al centro di un parco nel cuore della Sardegna, è dedicato all’opera di Costantino Nivola (Orani, 1911 – East Hampton, 1988), figura importante del contesto internazionale incentrato sulla “sintesi delle arti”, l’integrazione tra arti visive e architettura, e personaggio chiave negli scambi culturali tra Italia e Stati Uniti del secondo Novecento. Il museo possiede una collezione permanente di oltre duecento sculture, dipinti e disegni di Nivola e organizza mostre temporanee incentrate in prevalenza sul rapporto fra l’arte, l’architettura e il paesaggio.

www.museonivola.it

LAWRENCE WEINER
ATTACHED BY EBB AND FLOW

Museo Nivola, Orani (NU), 28 giugno 2019 – 22 settembre 2019

A cura di Giuliana Altea e Antonella Camarda

Sponsor principale: Fondazione di Sardegna
Sponsor istituzionali: Regione Autonoma della Sardegna, Comune di Orani
Con il supporto di: Su Gologone Experience Hotel; Azienda Vinicola Cherchi
Movimentazione e installazione: Sardigna Print
Foto: Cedric Dasesson
Catalogo: Scheidegger & Spiess
Un ringraziamento speciale a Marian Goodman Gallery

Il progetto di Lawrence Weiner per la Sardegna, al Museo Nivola, è un’installazione scultorea basata sulla lingua che usa l’inglese americano, l’italiano e il sardo per riferirsi alla forza inesorabile della marea.

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close