Aquarela do Brasil

13 Giugno 2014


Esiste un solo Paese al mondo dove gioia e malinconia trovano una sintesi perfetta, binomio agrodolce esaltato da espressioni artistiche tra le più forti, struggenti, empatiche che si conoscano. È naturalmente il Brasile: terra delle danze più esotiche e sensuali, ma anche patria di cantautori delicati e raffinatissimi, poeti straordinari che grazie a un innato e irraggiungibile senso per la musica sanno tratteggiare il carattere unico di un popolo meraviglioso.

Nei giorni in cui ospita i Mondiali di Calcio, la nazione verdeoro merita un omaggio tutto particolare. Quello che Sky Arte HD tributa esaltando i grandi protagonisti di un rinnovamento culturale e artistico che, a partire dagli Anni Sessanta, ha imposto lo stile carioca sulla scena internazionale. Facendo della bossanova un genere ovunque amato e riconosciuto, giocando con la commistione tra funk e pop, folk e blues, jazz e rock. Traducendo in musica il meltin’ pot che è caratteristica fondamentale della socialità di un Paese multietnico per definizione.

Ad aprire le danze, in senso mai così letterale, è Tropicalia: frammenti d’epoca e interviste esclusive ai protagonisti – da Caetano Veloso a Gilberto Gil, passando per Tom Zé e Arnaldo Dias – raccontano l’esplosione della musica brasiliana e la sua portata rivoluzionaria. L’attenzione si concentra, a seguire, su Tom Jobim, ricordato nello spettacolare docu-film firmato dal maestro Nelson Pereira dos Santos. Nel quale non mancano le interpretazioni dei pezzi più noti del cantautore da parte di artisti che spaziano da Mina ad Ella Fitzgerald…

La serata prosegue con un altro incontro straordinario. Quello con Gilberto Gil, oggetto di uno special che guarda da vicino alla capacità da parte della bossanova di conquistare proseliti in ogni angolo del globo, passando da fenomeno squisitamente locale a rivoluzione internazionale. Grazie al fascino di un sound che sa toccare le corde più sensibili del cuore, e alla trascinante vitalità di interpreti che sul palco non si risparmiano.

La curiosità
– È la canzone più popolare mai dedicata al Brasile, ma è entrata nella storia grazie a Walt Disney. Aquarela do Brasil  , scritta nel 1939, non ebbe in patria successo immediato perché strumentalizzata dal regime di Getúlio Vargas, per via dei passaggi che nel testo esaltano le qualità del Paese. L’inserimento del brano nella colonna sonora del film di animazione Saludos Amigos  sciolse la canzone da ogni preteso legame nazionalistico e le diede finalmente la giusta fama.