Aria di festa con il Cirque du Soleil

18 aprile 2014


Il coinvolgimento della finzione teatrale, l’empatia della musica, la meraviglia di scenografie e costumi sfarzosi ed eleganti. Il tutto condito dalla spettacolarità di una tradizione circense che è insieme danza e acrobazia, spericolata declinazione contemporanea di un’arte senza tempo. Tutto questo è il Cirque du Soleil, straordinario collettivo internazionale protagonista su Sky Arte HD di una notte all’insegna della magia.

Il sipario si alza sulle lunari atmosfere di Amaluna, tra i più recenti show entrati nel cartellone dell’ensemble. Un’avventura ispirata a La Tempesta  di William Shakespeare, da cui attinge l’atmosfera sospesa tra realtà e immaginazione. Ma anche i caratteri fondamentali di una trama che vede inscenare la più classica delle storie d’amore, inizialmente osteggiata da una severa ma in fondo bonaria regina.

Si passa poi ad uno tra i più straordinari classici del gruppo: quel Kà che ha letteralmente rivoluzionato gli standard tipici del Cirque du Soleil, trasformando le loro performance in un affascinante calembour di evoluzioni al limite del possibile. Robert Lepage, più che un coreografo e uno sceneggiatore un autentico filosofo e ideologo, scardina la scatola scenica sostituendo al palco un sistema di sette pedane fluttuanti, sfalsando insieme ai piani visuali anche quelli narrativi.

I personaggi appaiono e scompaiono come fantasmi, in una sequela di inseguimenti dal ritmo incalzante e serratissimo: ad andare in scena è la corsa al Trono Imperiale di due gemelli separati alla nascita, decisi nonostante le innumerevoli avversità a prendere in mano la propria vita e il proprio destino. Tra combattimenti a colpi di arti marziali, artifici magici e una buona dose di frizzante ironia.

Commenta con noi la serata sui social network seguendo l’hashtag #NotteAlCirco

La curiosità – Lo straordinario Kà  è uno degli spettacoli fissi che compongono il cartellone dell’MGM Grand di Las Vegas, celebre hotel sullo Strip dotato di un avveniristico teatro. È il luogo dove avvenne la rissa che, secondo le ricostruzioni degli inquirenti, avrebbe portato al regolamento di conti costato la vita al rapper Tupac Shakur.