Bugo, cantautore dei tempi moderni

4 Maggio 2015

Bugo-Studio-XXXV-Live

Ancora un “secret concert” sta per essere svelato al pubblico di Sky Arte HD: ai nostri privilegiati spettatori, mercoledì 6 maggio si apriranno in esclusiva le porte dello storico Teatro 16 di Cinecittà, per un altro appuntamento in prima visione con il programma cross-mediale Studio XXXV Live.
Ideato dal cantautore Nicodemo e da Alex Giordano, l’innovativo format giunge questa settimana al secondo appuntamento con la musica indipendente italiana, di cui ha selezionato 10 artisti assolutamente rappresentativi per altrettanti live.

Protagonista di mercoledì sarà Cristian Bugatti, meglio noto come Bugo. Per lui, la critica ha coniato un neologismo apposito: Bugo è un “fantautore”, artista degli anni Duemila che ha condotto la canzone impegnata degli anni Settanta verso la disillusione contemporanea, espressa a suon di rime allucinate ed emotive.
In tal senso, si può avvicinare Bugo a un altro cantautore dei nostri giorni, anche se d’oltreoceano. Il riferimento naturale è Beck, con cui Bugo condivide un umorismo all’insegna del non-sense – come del gioco di parole – e la versatilità musicale.

Nella produzione di Bugo, non a caso, si possono incontrare album esplicitamente rock, come Sguardo contemporaneo del 2006, quanto improvvise svolte elettroniche: è il caso di Contatti, di appena due anni successivo.
La vocazione alla commistione, tipica dei dischi di Bugo, è stata sperimentata dal cantautore addirittura al di fuori della musica. A partire dalla seconda metà degli anni Duemila, infatti, l’artista si è cimentato anche con la produzione di videoinstallazioni.