C’era una volta… la magia Disney

6 gennaio 2015


“Se puoi sognarlo, puoi farlo”, ha sempre ripetuto Walt Disney ai suoi collaboratori. E chi meglio di lui ha saputo mettere in pratica questa massima? In principio, assieme al padre fondatore del cinema d’animazione per l’infanzia, non c’era che un topolino… Che non soltanto si è trasformato in Topolino, con tanto di maiuscola, ma è ora attorniato da una nutrita compagnia. Non solo animali, ma anche principesse come le sorelle Anna ed Elsa di Frozen, che l’anno scorso ha infranto qualsiasi record diventando il film d’animazione di maggior successo nella storia.

Grazie a Walt Disney – Once upon a time, Sky Arte HD ripercorre appunto la storia del fondatore della Walt Disney Company, da tutti conosciuta semplicemente come Disney. Senza bisogno di aggiungere nient’altro, tanto è conosciuta – e riconoscibile – l’impresa che porta il suo nome. Utilizzando toni e ritmi degli stessi cartoon di cui parla, miscelando sapientemente interviste con esperti e filmati d’archivio, il film compie un viaggio nella mente creativa di Walt Disney in persona e attraverso l’Europa, così come fece lui stesso a metà degli anni Trenta.

Attratto dall’arte del Vecchio Continente, il creativo statunitense seppe infatti trarre ispirazione da artisti solo in apparenza lontani da quello stile narrativo che diventerà poi il marchio di fabbrica Disney. Non stupitevi, quindi, se il regista Samuel Doux accosterà nella stessa opera Bruegel e Alice nel Paese delle meraviglie, Salvador Dalì e Dumbo, Fritz Lang e Pinocchio: l’immaginazione non ha confini. E questo, probabilmente, è il vero “segreto di bottega” che i creativi dei Disney Studios si trasmettono di film in film.

Dai film per bambini, con The story of film – I bambini e il cinema osserveremo invece i bambini nei film: quale immagine dell’infanzia ci trasmette la cinematografia mondiale? A questa domanda risponde il documentario di Mark Cousins, critico e regista irlandese, offrendoci un mosaico di scene e stili, sentimenti ed espressioni tratti da 53 altri film, realizzati in 25 Paesi. Su Sky Arte vi aspetta quindi un poetico affresco dell’infanzia, che è insieme appassionata celebrazione del cinema stesso: un altro viaggio imperdibile, da Chaplin a E.T. – L’extraterrestre di Spielberg, dalla Shirley Temple di Riccioli d’oro al Jean-Pierre Léaud dei Quattrocento colpi, dal Giappone di Yasujiro Ozu all’Iran di Jafar Panhai, passando per i capolavori di Bergman, Buñuel, Ken Loach, Tarkovskij.

La curiosità – Nel 1945, Walt Disney e Salvador Dalì si accordarono per realizzare assieme un cortometraggio d’animazione che però, complice l’entrata in guerra degli Stati Uniti, venne presto abbandonato. Nel 2003, il film Destino ha infine visto la luce, grazie all’interessamento del nipote di Walt, Roy Edward Disney, e a un team di 25 animatori che ha decifrato lo storyboard criptico di Dalì, avvalendosi anche dei diari tenuti da sua moglie Gala.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close