Il cinema, un sogno a occhi aperti

11 Marzo 2015


Ricordate ancora il vostro primo film al cinema? Forse avrete dimenticato la trama in dettaglio, ma siamo certi che le sensazioni provate siano vivide nella memoria, come se le aveste vissute appena ieri. È la potenza del cinema, quell’incredibile magia tecnologica che nel buio di una sala fa apparire nuovi mondi, davanti agli occhi estasiati di grandi e piccini.
Venerdì sera, Sky Arte HD celebra appunto grandi nomi e celebri titoli che hanno fatto la storia del cinema fantastico: almeno per questa notte, salirà la Fantasia al Potere.

Prima di affondare nei nostri ricordi d’infanzia, però, osserviamo i bambini negli stessi film: quale immagine dell’infanzia ci trasmette la cinematografia mondiale? A questa domanda risponde Una storia di bambini e cinema, documentario diretto da Mark Cousins.
Il critico e regista irlandese ci offre alle 21:10 un mosaico di scene e stili, sentimenti ed espressioni tratti da 53 altri film, realizzati in 25 Paesi. Il documentario rende omaggio alla fantasia e all’immaginazione infantile, attraverso un viaggio nel cinema che spazia da Chaplin a E.T. – L’extraterrestre di Spielberg; dalla Shirley Temple di Riccioli d’oro al Jean-Pierre Léaud dei Quattrocento colpi, passando per il Giappone di Yasujiro Ozu e l’Iran di Jafar Panhai.

A proposito di viaggi incredibili, a seguire ripercorreremo la lunga storia di colui che, forse più di ogni altro autore, ha portato la fantasia al potere: C’era una volta… Walt Disney, naturalmente.
Utilizzando toni e ritmi degli stessi cartoon di cui parla, miscelando sapientemente interviste con esperti e filmati d’archivio, il film compie un viaggio nella mente creativa di Walt Disney in persona e attraverso l’Europa, così come fece lui stesso a metà degli anni Trenta per osservare da vicino l’arte del Vecchio Continente. Non stupitevi, quindi, se il regista Samuel Doux accosterà nella stessa opera Bruegel e Alice nel Paese delle meraviglie, Salvador Dalì e Dumbo, Fritz Lang e Pinocchio: l’immaginazione non ha confini.

Attenzione, però, ai limiti che gli stessi fan possono mettere alla creatività dei registi, quando si tratta di storie e personaggi entrati ormai nell’immaginario collettivo. Celebre, in tal senso, è la “condanna” pronunciata dai fan della prima ora nei confronti di George Lucas, quando ha deciso di “ritoccare” nientemeno che Guerre Stellari.
Non è senza ironia che Alexandre O. Philippe ci racconta The People vs. George Lucas, storia del clamoroso divorzio tra il cineasta e una frangia del suo pubblico più affezionato. Che sulle prime è rimasto letteralmente sconvolto dal restyling della trilogia originale della celebre saga di fantascienza, con i discussi interventi di cambiamento del plot (a vent’anni dall’uscita nelle sale!); a dir poco inviperito nei confronti della nuova fatica professionale del loro idolo…

Commentate con noi la serata sui social network: l’hashtag ufficiale è #FantasiaAlPotere.

La curiosità – È di pochi giorni fa la notizia dell’incredibile incidente occorso a Harrison Ford e, soprattutto, del modo in cui è riuscito a salvarsi: con un atterraggio d’emergenza da pilota provetto, mentre si trovava “alla guida” del suo aereo privato improssivamente guastatosi. Avevamo ammirato le capacità dell’attore già nei panni del capitano d’astronave Ian Solo, in Guerre Stellari... ma nessuno si aspettava che la fantasia diventasse realtà!