Creatività al naturale

17 aprile 2013


Un confine sottilissimo quello del rispetto tra i bisogni di una società sempre più esigente e le necessità di mantenere inalterate le caratteristiche peculiari dell’ambiente naturale. Una sfida affascinante quella della sostenibilità, nel segno di interventi che perseguano la più completa armonia: operare in un contesto pubblico moltiplica le difficoltà e, insieme, gli stimoli che offrono a qualsiasi creativo la possibilità di misurarsi con progetti sempre intriganti.

Giardini e musei, piazze e luoghi per la socialità: è dedicato all’ambiente un nuovo appuntamento con DE.SIGN, serie ideata da 3D Produzioni per Sky Arte HD. Un viaggio a tappe nel mondo della creatività, eleggendo in ogni puntata un oggetto simbolo o una situazione progettuale limite: i molteplici punti di vista su un solo ed unico tema restituiscono la straordinaria ricchezza del panorama del design, svelando infinite possibili sfaccettature.

Ospite speciale di questa puntata l’archistar Rem Koolhaas, prossimo curatore della Biennale di Architettura di Venezia; ma anche Massimo Iosa Ghini, che proprio in queste settimane festeggia trent’anni di carriera con una grande retrospettiva alla Triennale di Milano. Nel loro racconto la visione di professionisti che tentano di calare sul territorio progetti anche impegnativi, cercando tuttavia le modalità meno aggressive per il paesaggio.

Una intrigante galleria di grandi nomi e giovani promesse quella che sfila davanti alle telecamere di Sky Arte HD: ecco Fabio Novembre e Tom Dixon, Matalì Crasset e Patrick Seguin. Ecco Freyia Sewell, che prova ad eludere i vincoli della parete con soluzioni che sposano in modo poetico l’interno e l’esterno; ed ecco, infine, il filosofo della scienza Telmo Pievani. Nel suo pensiero le radici per costruire un nuovo modo di pensare al design e all’architettura.