Dal mimo alla danza

15 settembre 2014


La tensione che precede il provino si trasforma in autentica euforia, la paura lascia il posto a una gioia sconfinata per i ragazzi che riescono a imporsi e a farsi accettare in una delle realtà più prestigiose al mondo. Siamo all’Opéra di Parigi, siamo A scuola di danza: nuovo episodio per la serie che racconta le aspirazioni e i sogni dei giovani allievi di un tempio assoluto del balletto. Seguendo le difficoltà ma anche le soddisfazioni di un percorso durissimo.

In questa puntata entriamo nel vivo dell’azione, assistendo agli allenamenti che devono seguire le étoile di domani. Si tratta di training impegnativi, sia sotto il profilo squisitamente atletico e fisico sia sotto l’aspetto puramente mentale: a Parigi si forgiano il corpo e lo spirito, nella letterale costruzione di artisti completi. Non basta infatti saper danzare, è necessario imparare ad essere  ballerini.

Può stupire, allora, partecipare insieme alle matricole alle sessioni di mimo e alle lezioni di espressione: i maestri dell’Opéra trasformano il corpo dei propri allievi in strumenti narrativi. Non è infatti il puro e semplice movimento, per quanto perfetto e armonioso, ad essere carattere fondamentale della performance; è anche la personalità del ballerino, la sua mimica facciale, la capacità di esprimere al pubblico sensazioni ed emozioni.

Un approccio metodologico che deve fare i conti con la variabile dell’età. Sono poco più che bambini quanti seguono il sogno di diventare stelle internazionali della danza, rivelandosi dunque suscettibili a tutte le bizzarrie umorali proprie dell’adolescenza. I maestri di rivelano così anche severi ma sensibili educatori, abilissimi a lavorare sulle motivazioni e sullo spirito di sacrificio dei loro studenti.

La curiosità – Quella dell’Opéra è un istituzione, ma lo è anche la Scuola di Danza del Teatro San Carlo di Napoli. Fondata nel 1812 è la più antica d’Italia.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close