Deep Purple. Il grande ritorno

25 giugno 2013


Hanno cominciato a calcare le scene nel 1968. E non hanno nessuna intenzione di appendere le chitarre al chiodo. Nuovo album, a distanza di otto anni dall’ultima fatica discografica; e – naturalmente – nuova tournée internazionale. Ennesima sfida al tempo che passa quella dei Deep Purple, eternamente sulla cresta dell’onda. Una delle più grandi rock band mai esistite si racconta in una lunga intervista esclusiva.

Lo smalto è quello dei tempi migliori per la voce cristallina di Ian Gillan e per l’eccezionale affiatamento tra Ian Paice e Roger Glover, sezione ritmica di inarrivabile qualità e robusta sostanza. I tre membri originali della band, per oltre quarant’anni insieme sui palchi di tutto il mondo, raccontano la genesi dell’ultimo Now What ?!  e non mancano di svelare aneddoti e curiosità sui grandi successi del passato. A partire, naturalmente, dalla leggendaria Smoke on the water …

L’ippodromo delle Capannelle a Roma e quello milanese di San Siro, oltre alla friulana Majano: tre le date che, a fine luglio, i Deep Purple terranno in Italia. Per entrare nell’atmosfera dei loro incendiari concerti Sky Arte HD propone, a margine dell’intervista, le immagini della performance live che la band ha tenuto nel 2006 in Svizzera, nel contesto del Festival di Montreux. Un concerto indimenticabile.

La chitarra dell’irrefrenabile Steve Morse si esalta negli assoli che hanno segnato la storia del rock: ecco grandi classici, da Space Truckin’  a Strange Kind Of Woman ; ma ecco anche pezzi più recenti, come la hit Rapture Of The Deep . Ecco i cavalieri della line-up originale accogliere a braccia aperte Don Airey, che sostituisce alle tastiere il compianto Jon Lord: il nuovo componente si presenta con cinque minuti di assolo, virtuosismo allo stato puro…

La curiosità – Non lasciano nulla al caso i Deep Purple, che per il loro nuovo album si affidano alle abili mani di Bob Ezrin, produttore dal grandissimo acume. Sua la firma su alcuni tra i più grandi successi di Alice Cooper e su diversi progetti da solista dell’ex Pink Floyd Roger Waters