Dietro il sipario della moda

17 Settembre 2015


La moda non è solo sfilate, party sfavillanti e corpi perfetti avvolti da abiti altrettanto straordinari. La moda è anche passione, fatica e lavoro, alla ricerca meditata del risultato migliore. Oltre le luci della ribalta, oltre gli applausi entusiasti degli addetti ai lavori, esiste un mondo affascinante, che si stempera nello spettacolo impeccabile della passerella. Sky Arte HD dedica all’identità sommersa della moda la speciale Fashion Night di domani sera, alla scoperta di volti e storie sottratti al backstage o capaci di sovvertire le regole del sistema glamour.

Il documentario che inaugurerà l’emozionante serata è stato presentato su uno dei più celebri red carpet della scena internazionale, quello della Mostra del Cinema di Venezia appena conclusa. Proiettato nell’ambito della One Night Exhibition – evento organizzato da Vanity Fair in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà – Roxanne Lowit – Magic Moments è il documentario diretto da Yvonne Sciò e intitolato a una delle più celebri fotografe newyorkesi. In prima visione assoluta su Sky Arte HD, l’inedito ritratto della Lowit farà luce non solo sulla sua strabiliante carriera, ma anche su un’intera epoca – che dal mitico Studio 54 raggiunge i giorni nostri. Grazie ad un obiettivo puntuale e lucido, negli anni Settanta Roxanne Lowit è stata pioniera di una fotografia di backstage applicata alla moda, capace di immortalare volti e situazioni a un passo dai riflettori di New York, Milano e Parigi. Le numerose testimonianze esclusive contribuiscono a comporre il mosaico dell’universo fashion – da David LaChapelle a Giorgio Armani, da Sophia Loren a Julian Schnabel – in un viaggio che la regista Yvonne Sciò, amica della fotografa, sa orchestrare con maestria.

È sempre un celeberrimo fotografo a ritrarre, in maniera non convenzionale, le due top model protagoniste di Eva Herzigova e Milla Jovovich secondo Peter Lindbergh, il documentario in prima visione che illustra il rapporto tra le due muse dello stile e il geniale artista dello scatto sullo sfondo del fashion system di allora. Icone indiscusse degli anni Novanta, le due modelle provenienti dall’Est segnarono un’epoca grazie al loro rifiuto dello stereotipo glamour hollywoodiano e alla loro forza – d’animo ed estetica. Lindbergh fu uno dei primi fotografi a notare il potenziale dirompente delle due top model, riuscendo ad immortalarlo nei suoi iconici ritratti. Senza indulgere in edulcorate interpretazioni, gli scatti dell’artista tedesco restituiscono l’immaginario controcorrente di un’era.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #FashionNight.