Una notte in Giamaica, con il re del Reggae

20 Agosto 2015

Bob Marley

Sarà dedicata a un ritmo travolgente e viscerale la serata di domenica 23 agosto in compagnia di Sky Arte HD. La lunga nottata vedrà protagonista una musica unica e inconfondibile, figlia di una cultura dal fortissimo carattere identitario, voce di un popolo oppresso che trova nella melodia e nell’amore la forza per reagire e risollevarsi. L’imperdibile Reggae Night ripercorrerà la storia di un genere musicale e del suo leggendario capostipite – Bob Marley – raccontando in modo originale la sua eccezionale parabola artistica.

Insieme a The Wailers, Bob Marley raggiunge il successo internazionale con l’album Catch a Fire, entrando di diritto nel novero dei nostri Classic Albums. Pubblicato nel 1973, il disco introduce la band al pubblico mondiale, sdoganando un intero filone musicale oltre i confini dell’originaria Giamaica. Grazie a preziose interviste d’archivio realizzate a Bob Marley, insieme al contributo del suo compagno di band Bunny Wailer e alle esibizioni dell’epoca, il documentario – intitolato come il celebre album – ripercorre la tracklist e la storia di un capolavoro discografico.

A far esplodere in grande stile la reggae mania sono state poi le quindici date del tour che Marley, nella tarda primavera del 1977, tiene nelle maggiori città d’Europa partendo da Parigi e passando per Bruxelles, L’Aia, Monaco di Baviera, Berlino, Copenhagen. Arrivando infine a Londra, sede di quattro imperdibili live al Rainbow Theatre. Sul palco Marley si muove come un folletto, accompagnato dagli strepitosi Wailers, mentre la scaletta alterna la tenera No Woman, No Cry alle dure I Shot The Sheriff ed Exodus, fino alla celeberrima Get Up, Stand Up.

Con la scomparsa di Bob Marley il reggae non è affatto morto. Anzi, sono decine gli allievi e gli epigoni, a partire dagli stessi figli del cantante, che hanno fatto propria la sua lezione. Fra questi, anche i Toots & The Maytals, che animeranno la lunga nottata dal sapore giamaicano confermandosi straordinari interpreti di una tradizione musicale tutta caraibica. La band si presentata nel corso di un’imperdibile intervista al suo eccentrico leader, l’istrionico Frederick Hibbert, capace di ravvivare con la propria voce un genere intramontabile.

Commentate sui social network la speciale serata attraverso l’hashtag #ReggaeNight.