Un compleanno rock per Robert Plant

20 Agosto 2015


Quella di oggi è una data da ricordare nella storia della musica rock. Il 20 agosto 1948 nasceva uno dei cantanti più acclamati di sempre, leggendaria voce degli altrettanto indimenticabili Led Zeppelin. Robert Plant, voce solista e autore della band pioniera del progressive rock, festeggia 67 anni e Sky Arte HD lo celebra con un documentario ispirato ad uno dei successi del suo straordinario gruppo.

Led Zeppelin: Dazed & Confused è il racconto di un’avventura mirabolante, che vede protagoniste quattro graffianti personalità, capaci di scalare le vette delle classifiche internazionali tra la fine degli anni Sessanta e l’alba degli Ottanta. Stiamo parlando, oltre che di Robert Plant, del funambolico chitarrista Jimmy Page, del bassista e tastierista John Paul Jones e di John “Bonzo” Bonham, considerato dalla critica il miglior batterista di tutti i tempi.

Insieme, i Led Zeppelin hanno scritto una delle più intense pagine della musica, “inventando” l’hard rock così come lo intendiamo oggi. La famosissima Dazed and Confused – rielaborazione di un pezzo folk di Jake Holmes già rimasticato da Page ai tempi della sua militanza con gli Yardbirds – è l’iconico titolo del documentario in onda oggi, che vede Sonia Anderson incontrare i membri superstiti degli Zep, evocando con loro i momenti più importanti di una carriera irripetibile.

La tragica e prematura scomparsa di Bonham, nel 1980, ha siglato la fine dei Led Zeppelin, che, in controtendenza nei confronti dei cinici meccanismi dello show-business e per rispetto alla memoria dell’amico, hanno fin da subito deciso di chiudere il proprio percorso in comune, salvo rarissime reunion. Lo stesso Plant ha preferito darsi alla carriera solista, senza mai smettere di cavalcare l’onda lunga del rock.