Donne e ferite. Raccontate da Lella Costa

5 Agosto 2015

Lella Costa

Torna l’appuntamento settimanale con i segreti del teatro e dei loro interpreti. Stavolta i riflettori sono puntati sul palcoscenico del Centro Pandurera a Cento, in provincia di Ferrara, che ha visto protagonista il talento della formidabile Lella Costa. Venerdì sera, durante l’inedita puntata di Camerini, l’eclettica attrice racconterà al conduttore Marco Baliani e agli spettatori di Sky Arte HD i dietro le quinte di Ferite a morte, l’opera scritta da Serena Dandini nel 2013.

Diventata spettacolo teatrale, la serie di monologhi si ispira ai fatti di cronaca contemporanea, restituendo le tragiche testimonianze di donne uccise dai loro uomini, una piaga sociale che ha occupato con frequenza sempre crescente le pagine dei giornali degli ultimi anni. Sulla scena si alternano varie attrici, tra le quali spicca Lella Costa. Icona del teatro milanese, l’interprete ha alle spalle una lunga carriera, che l’ha vista imporsi in diversi ambiti, dal teatro alla televisione, dalla radio al cinema.

Accompagnata da una video installazione sul palco, Lella Costa ha interpretato i suoi pezzi di Ferite a morte rendendoli ancora più emozionanti grazie a un timbro vocale caldo e sicuro, trasmettendo un pathos misurato che non sconfina mai nella retorica, ma si apre a preziosi momenti di ironia. Per contrasto, le vicende di queste vittime della violenza maschile diventano ancora più toccanti e indimenticabili.

Capace di ipnotizzare gli spettatori con un’interpretazione sempre al di sopra delle aspettative, Lella Costa torna a uno dei suoi terreni d’azione prediletti: il monologo. Scrittrice e volto di numerosi soliloqui drammatici, l’attrice questa volta diventa portavoce di un dramma femminile collettivo, che non può essere ignorato e che ha finalmente trovato nel teatro un’efficace forma di espressione.

Commentate con noi la puntata sui social network, utilizzando l’hashtag #CameriniSkyArte.