Festa di compleanno. A casa di Nerone

28 ottobre 2014


Il più grande e spettacolare tesoro artistico conservato a Roma? Difficile rispondere altro se non la Cappella Sistina: impossibile non restare ammaliati dalla sua sublime bellezza, dal pathos che gli affreschi michelangioleschi riescono ancora oggi a trasmettere. Ma se vi dicessimo che, nascosto al traffico tentacolare della Capitale, c’è un luogo d’arte di quindici secoli più antico e grande trenta volte di più? Riusciamo a impressionarvi?

Sky Arte HD festeggia il suo compleanno con un evento esclusivo. Portando cioè le sue telecamere nei meandri di uno tra i tesori archeologici più importanti d’Italia, sito di incredibile meraviglia e profonda delicatezza. Eccoci scoprire insieme la Domus Aurea – Il sogno di Nerone, nel corso di un documentario che indaga grazie a immagini mozzafiato i segreti di un luogo unico nel suo genere, magnifico testimone della ricchezza e della raffinatezza raggiunte dall’Impero Romano.

Sedicimila metri quadrati di sale, corridoi e spazi per le terme finemente decorati con affreschi che dimostrano la perizia raggiunta dai maestri della romanità; teorie pittoriche – su tutte quella delle grottesche – che hanno segnato in modo indelebile la nascita della cultura visuale occidentale: se è vero che artisti come Pinturicchio e Ghirlandaio erano soliti spingersi negli anfratti della domus  per impossessarsi di idee e modelli.

La proiezione del documentario, prodotto da Sky Arte HD e Ballandi Arts, accompagna implicitamente la meritevole campagna di crowdfunding che il Ministero dei Beni Culturali ha messo in campo per aiutare il restauro della Domus. Basandosi sull’introduzione di Art Bonus, il dispositivo legislativo che permette di portare in detrazione le spese sostenute per dare una mano alla cultura.

Commenta con noi la serata sui social network seguendo l’hashtag #DomusAureaSkyArte

La curiosità – Graffiti d’autore quelli rimasti sulle pareti interne della Domus Aurea, sulle quali hanno lasciato il proprio segno – quasi si trattasse di un adolescente indisciplinato. Tra il “tag” ante litteram di diversi artisti rinascimentali spuntano anche quelli di Giacomo Casanova e del Marchese De Sade.


Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close