Tre concerti per un mito. Mick Jagger e gli Stones

24 Luglio 2015

Jagger At Knebworth

Oltre quattro ore di musica, tra filmati d’epoca e live che hanno fatto la storia. Sono questi gli ingredienti della Mick Jagger Night, la lunga notte dedicata a uno dei mostri sacri della musica rock, leader di un gruppo altrettanto leggendario, i Rolling Stones. A dimostrazione che il tempo non ha intaccato il talento e la classe di un performer dalle incredibili doti sceniche, Sky Arte HD dedica a lui e alla sua band un viaggio alle origini del loro successo, con una triade di concerti scolpiti negli annali della musica dal vivo.

Si parte con Ladies & Gentlemen, il concert movie diretto da Rollin Binzer e registrato durante due sfolgoranti esibizioni dei Rolling Stones in terra texana, in occasione dell’Exile On Main Street tour nel lontano 1972. È un Mick Jagger in stato di grazia quello che incanta i fan, supportato da una band al massimo della forma e dalla partecipazione straordinaria di session men del calibro di Bobby Keys e Jim Price, Nick Hopkins e Jim Stewart.
Anche la scaletta è di tutto rispetto, alternando il caldo e sensuale rock-blues di Gimme Shelter all’irruenza di Jumpin’ Jack Flash, fino alla strepitosa linea melodica di Can’t Always Get What You Want.

Se l’immersione nell’universo degli Stones non è ancora totale, ci pensa il documentario Crossfire Hurricane di Brett Morgen ad approfondire le prime due decadi della lunga e fortunata carriera della band. Si scava alle radici della leggenda, attingendo a incredibili materiali che risalgono agli anni Sessanta e Settanta: passando dalle spettacolari immagini dello storico live di Altamont, per arrivare alle sessioni in studio per la registrazione proprio di Exile On Main , futuro successo planetario.

La lunga maratona in compagnia di Jagger e soci si chiude con un evento di rara suggestione, dedicato alla memoria di un compagno scomparso troppo presto. Il 3 luglio 1969 Brian Jones, chitarrista della band, viene trovato senza vita ad appena 27 anni. Dopo un paio di giorni Hyde Park si riempie di 200mila persone: è con un concerto gratuito che i Rolling Stones decidono di salutare l’amico, in occasione del live londinese ritratto in Sweet Summer Sun.
Nel 2013, per l’anniversario della loro prima esibizione, ecco Mick Jagger tornare su quello stesso palco per uno show indimenticabile, a conferma del leggendario appeal di una band e del suo frontman, che continuano a dominare le vette del rock.

Seguite e commentate sui social network la serata attraverso l’hashtag #MickJaggerNight.