I 25 anni di Luciano Ligabue

18 Settembre 2015

Luciano Ligabue alla chitarra

Cosa si prova, a diventare uno dei protagonisti più amati della musica italiana? Come si diventa una rockstar italiana, soprattutto? A distanza di 25 anni dal suo primo album – e 20 dal disco Buon compleanno Elvis – di certo Luciano Ligabue ha non solo il talento, ma anche una carriera così articolata che basta raccontarla, perché diventi una preziosa lezione per tutti gli aspiranti musicisti.
È precisamente quello che accade nella doppia puntata di Aspettando Campovolo – Ligastory, una produzione originale Eventidigitali Films e Sky Arte HD: il racconto in cui lo stesso Ligabue ripercorre la creazione dei due memorabili album e il percorso che l’ha portato a essere un’icona musicale del Belpaese. Gran finale televisivo che segue la fatidica data del 19 settembre a Reggio Emilia, ovvero il tanto atteso concerto di Campovolo – La festa 2015 con cui Ligabue ha deciso di festeggiare 25 anni di canzoni memorabili e performance coinvolgenti.

Nel corso del primo capitolo della sua intensa storia, Ligabue parla di Pierangelo Bertoli, l’ingaggio con il produttore Angelo Carrara, la veloce realizzazione del primo disco in un piccolo studio di Milano insieme a Claudio Dentes e a Paolo Panigada di Elio e le Storie Tese.
Ancora, il cantautore non potrà mai dimenticare il primo contratto scritto in fretta su un fogliettino a quadretti… da un discografico timoroso di “perdere” Ligabue. Per non parlare dei primi concerti lontano da casa… Sono solo alcune delle grandi emozioni che vivremo attraverso le parole del rocker, mentre la sua mente affonda nei più intensi dei suoi ricordi.

Passeremo poi a un altro momento cruciale della carriera di Ligabue, il 1995. L’artista ha già avuto modo di farsi notare per il suo incredibile talento, riscontrando un buon successo di pubblico con i primi due dischi e le lunghe tournée che li hanno accompagnati. Eppure, anche al culmine della felicità possono esserci periodi meno fortunati, che sta a noi trasformare in un’occasione di crescita ulteriore. È quello che farà il nostro rocker: rendendosi conto che l’armonia con il manager e i suoi musicisti si è incrinata, Luciano Ligabue sceglie di costruire una nuova band e un nuovo sound.

Con il contributo di un giovane produttore artistico, Fabrizio Barbacci, Ligabue registrerà all’Esagono un album che farà la storia della musica italiana, con oltre un milione e mezzo di copie vendute. Nasce così Buon Compleanno Elvis, di cui ascolteremo i nastri originali a 48 tracce, riaperti in studio per l’occasione proprio insieme a Barbacci.
Ai suoni di allora faranno da controcanto le note eseguite in studio dai membri della band originale, che nel corso della puntata ci racconteranno quei giorni memorabili, magari mentre suonano per le telecamere di Sky Arte HD proprio alcuni dei giri di basso o delle frasi di chitarra che sono ormai entrati a pieno titolo nella storia della musica italiana.

Commentate la puntata sui social network grazie all’hashtag #LigaSkyArte.